Voglie autunnali: minicornetti di pasta brioche

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

Ancora una volta la ‘colpa’ di questo piacevole sgarro senza glutine è di Uncuoredifarinasenzaglutine, da cui ho preso la ricetta di sana pianta con qualche modifica solo perchè non avevo voglia di andare di nuovo al supermercato da cui ero appena tornata :) ….e poi nello stesso giorno avevo, nell’ordine: fatto rivivere il lievito madre surgelato prima della nascita di Pulce (ero sicurissima che ‘lo avrei crepato’!!!), fatto la pizza (impasto da me surgelato sempre prima della nascita della suddetta) e preparato (arrangiato, và) anche una specie de torta di pannolini (eh si, gluten free ahahhaha) per una cugina che ha partorito qualche giorno fa: insomma, troppo ho fatto nello stesso giorno! Quindi metto in rosso le modifiche:

131 g di Farmo
53 g di Pandea
41 g di Maizena (la ricetta originale prevede Agluten)
1 misurino di latte in polvere (facoltativo; usare quello da 0-6 mesi neonati)
64 g di burro (la ricetta prevede anche olio di mais)
25 g di zucchero
10 g di melassa (la ricetta prevede sciroppo di glucosio)
8 g di lievito secco Pandea (la ricetta prevede 20 g di quello fresco)
1 pizzico di sale
1 uovo 
100 ml di acqua e latte (metà e metà)
1 tuorlo diluito con un cucchiaio di latte per spennellare


Come nella migliore delle tradizioni, ho infilato tutto nel Bimby a velocità impasto, per un paio di minuti. Forse per colpa della Maizena, o magari della melassa (Olga tu che dici?) l’impasto era piuttosto appiccicoso ma non eccessivamente, per cui ho dovuto aggiungere, per lavorarlo, un po’ di farina. Comunque ce l’ho fatta :D, ma spianandola a mano.
Ho quindi creato dei lunghi triangolini e li ho arrotolati partendo dal lato più largo lasciando la punta sopra-
Come consigliato da Felix. li ho lasciati a lievitare 40 minuti nel forno caldo spento (la foto da crudi risale al momento in cui li ho tirati fuori) e da sgorbietti si sono tramutati in deliziosi cornettini! Li ho quindi spennellati con tuorlo e latte e infornati. Con il forno caldo ventilato a 180 si sono cotti in 10 minuti!
La pasta è supersoffice e appena sfornati sono da sturbo (dopo, li ho scaldati nel micro 30 secondi)! Non li avevo riempiti ma li ho tagliati a metà e farciti con la marmellata di arance della zia….senza parole!!!

8 Comments on Voglie autunnali: minicornetti di pasta brioche

  1. Emanuela
    27 settembre 2012 at 08:14 (8 anni ago)

    Ti son venuti uno spettacolo! Brava

    Rispondi
  2. Vale
    27 settembre 2012 at 11:20 (8 anni ago)

    non hai ucciso il LM? naaaaaaa..

    bellini 'sti cornettini

    prox settimana colazioniamo?? scendo io a valle dai!! ;-)

    Rispondi
  3. Ecco le Cose che Piacciono a Me
    27 settembre 2012 at 12:06 (8 anni ago)

    Brava! Complimenti per esser stata super previdente col surgelamento! Io non sono di certo al livello dei 2 Miti Felix&Cappera, però nel mio piccolissimissimo ho notato che il Bimby scalda di più tutti gli impasti e quindi ci vogliono un po' meno liquidi.

    Rispondi
  4. Felix
    27 settembre 2012 at 15:30 (8 anni ago)

    Mizzica ora me ne sono accorta!!!! Era appiccicoso perché è normale che sia così e perché il bimby li allenta un po' i nostri impasti (li straccia)

    Bravissima fosti!!! :D! Son contenta :)
    Un bacio alla tua bellissima pupa :*

    Rispondi
    • Sciabby
      27 settembre 2012 at 15:49 (8 anni ago)

      e niente posso fare per riparare allo stracciamento????

      Rispondi
  5. paneamoreceliachia
    27 settembre 2012 at 15:36 (8 anni ago)

    Domattina mi sveglio alle 6 e li faccio, così finalmente faccio contenta baby ballerina che da tanto mi chiedeva il croissant come quello dei compagni glutinosi…come mai non sei tra i nostri preferiti? imperdonabile mancanza a cui riparo subito! ;))
    A presto, Ellen

    Rispondi
    • Sciabby
      27 settembre 2012 at 15:48 (8 anni ago)

      acc ma neanche tu sei nel mio blogroll! Aggiungo subito :D!

      Rispondi
  6. Valentina
    1 ottobre 2012 at 22:32 (8 anni ago)

    Wow che spettacolo..ho tutto a parte la melassa o sciroppo di glucosio, per il quale non ho un gran amore.Adesso li provo.

    Rispondi

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup