Posts Tagged ‘spaghetti di verdure’

Spaghetti party: spaghetti di barbabietola con mele e parmigiano

SPAGHETTIEra da un po’ che non vi raccontavo delle mie spaghettavventure! Ho però finalmente trovato le barbabietole al supermercato vicino a lavoro e una sera pasticciando è venuta fuori questa stupenda insalata. Ovviamente come sempre vi serve l’attrezzo che trovate qui.

3 barbabietole

una mela

scaglie di parmigiano q.b.

succo di limone

olio evo

sale

un mazzetto di rucola

sesamo q.b.

Spaghettate le barbabietole CRUDE, mettetele in una terrina e spruzzatele con il limone. Aggiungete quindi la mela grattugiata, tritate la rucola e condite con scaglie di parmigiano, olio sale e tanto sesamo.

Mescolare bene e aspettare un po’…si insaporisce bene e si forma una specie di cremina. Se volete potete aggiungere una salsa per condire le insalate (tipo una salsa allo yogurt) ma è buona anche così!

Provatela!!!

 

 

La mia versione: Caccavelle con spaghetti di zucchine alla carbonara

CaccavellaCarbonara

Gli ultimi tre mesi, si sa, sono stati all’insegna della Caccavella…ne abbiamo viste di tutti i colori e tipi e finalmente il contest si è chiuso, con un bellissimo arcobaleno di ricette!

Anche io volevo mostrarvi una versione della Caccavella…una versione un po’ fusion perchè contiene anche una delle mie ultime fissazioni: gli spaghetti di zucchine. In questo caso ho prima preparato la ricetta con gli spaghetti di zucchine e poi le caccavelle…è un po’ laborioso, il tutto prende quasi un’oretta ma il risultato vale la pena!

Per gli spaghetti di zucchine alla carbonara

l’attrezzo per fare gli spaghetti di verdura, che trovate qui :Lurch Spirali 10203 Tagliaverdure colore: Verde / Crema

6 zucchine (circa 3 a persona)

2 uova

pancetta consentita q.b. (io uso Conad)

sale

pepe

parmigiano

Per la besciamella di soya:

500 ml di latte di soya

4 cucchiai di olio

4 cucchiai di farina di riso

sale

pepe

noce moscata

…e ovviamente le caccavelle della Fabbrica della Pasta Senza Glutine!

Cominciamo da quelle: vanno sbollentate per 15 minuti quindi fate quello per prima cosa.

Preparate il tipico condimento della carbonara: soffrittino di olio e pancetta finchè la pancetta non si schiarisce. A parte sbattete le uova, salate e pepate. Saltate gli spaghetti di zucchine nella pancetta finchè non si sono ammorbiditi, spegnete il fuoco e aggiungete le uova. Mescolate bene, e aggiungete il parmigiano. In teoria potreste anche mangiarle così ma noi vogliamo fare sempre di meglio no?

Scolate le caccavelle con l’attrezzo per scolare gli spaghetti e vedrete che non si romperanno. Posizionatele in una pirofila e riempitele con gli spaghetti alla carbonara.

Preparate la besciamella di soya (io la faccio con il Bimby) scaldando olio e farina di riso e aggiungendo il latte e mescolando continuamente finchè non si addensa. Salare pepare e spolverare di noce moscata.

A questo punto riempite le caccavelle fino all’orlo (quindi sotto spaghetti e sopra besciamella), il resto della besciamella di soya versatelo nella pirofila. Spolverate abbondantemente di parmigiano e mettete in forno per circa mezz’ora.

Troppo buone!!! Un piatto della domenica abbondantemente saziante e quasi light :D

Caccavelle2

 

Tradition, reloaded: spaghetti di zucchine alla carbonara

zucchinecarbonaraSarò chiara: non mi sto inventando niente, nè gli spaghetti di zucchine nè la carbonara. Ma da quando l’ attrezzo è entrato in casa sto provando tutte le ricette possibili e immaginabili e questa è sicuramente tra le mie preferite: volete mettere il piacere e la sensazione di mangiarsi una bella carbonara senza sentirsi in colpa? Beh, adesso lo potete fare.

Ovviamente vi serve l’attrezzo, altrimenti detto affettaverdure a spirale. Se non ce l’avete, potete comprarlo qua, insieme al ricettario che ormai fa parte della mia collezione di mai più senza:

 

3 zucchine

1 confezione di pancetta a cubetti (io Conad)

2 uova

olio

parmigiano

sale

pepe

3 zucchine grandi fanno spaghetti per 3 persone, quando le spaghettate sembrano tantissime ma poi perdono volume. In una padella procedete come con la carbonara classica: ripassate la pancetta in pochissimo olio finchè non fa la crosticina. A parte sbattete le uova, salatele e pepatele. A questo punto prendete gli spaghetti e buttateli in padella. Salateli ma non troppo, e ripassateli finchè non si sono ammorbiditi. A questo punto aggiungete le uova, mescolate bene a fuoco bassissimo, e spegnete il fuoco. Aggiungete il parmigiano e servite. E ditemi se alla fine non avete la sensazione di aver mangiato davvero un piatto di pasta! Light, e senza glutine!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup