Posts Tagged ‘secondo vegan’

Ricette per caso: hamburger vegetale

T h e L i l y p a d

Ecco un’altra ‘casual recipe‘, ovvero una di quelle cose venute fuori da un’altra ricetta che però si dimostra all’altezza, addirittura, di un post.

Di ritorno da un fantastico corso di cucina macrobiotica alla scuola materna di mia figlia infatti, mi ero adoperata per ricreare una buonissima tempura di verdure, nello specifico di due semplici e buonissime verdurine: carote e scalogno.

Due scalogni grandi

4 carote grandi

farina di grano saraceno scura (io Nutrifree) q.b.

acqua q.b.

sale

La ricetta è molto semplice e ‘a occhio’ (così mi è stata insegnata). Io ho tritato gli scalogni e le carote direttamente nel Bimby a velocità 5. Li ho quindi messi in una ciotola e li ho salati.

Ho preparato una pastella di farina di grano saraceno e acqua. La consistenza deve essere quella delle frittelle, per intenderci corposa, e che si possa dosare con un cucchiaio e che non si stacchi dal cucchiaio se non la spingete voi. Chiaro?

Ho mischiato pastella e verdure e ho fatto la mia tempura friggendone un po’. Ma visto che era tantissima, ho pensato di metterne un po’ al forno e ho formato dei piccoli hamburger piatti sulla placca ricoperta da carta forno. Li ho cotti per circa mezz’ora a 200° e quando li ho assaggiati la consistenza era completamente diversa dalla tempura: praticamente quella dei vegburger che a volte mi capita di mangiare!! Molto buoni! Visto che ce l’avevo, ho provato con la salsa barbecue e vi devo dire…che erano quasi più buoni della ricetta originale!

 

 

 

Primark online

Della soia non si butta nulla: Polpettine vegane

polpettedisoia

Lo volevo fare da tempo, e finalmente l’ho fatto. Mi sono fatta un discreto mazzo per usare un francesismo, ma con un pacco di soia bio ho fatto contemporaneamente 4 cose: il latte di soia, il tofu, un tortino e queste favolose polpette. Non vi farò vedere tutto perchè secondo me il tofu è venuto un po’ troppo aspro e la foto del tortino fa un po’ tristessssa, ma credetemi: con questi dannati fagioli di soia gialla fate la qualunque!

Queste polpettine deliziose sono fatte con l’Okara, il residuo che rimane dopo aver preparato il latte di soia. Me ne era rimasto tantissimo e mi somigliava tanto ai ceci quindi l’ho ‘condito’ come se fosse un falafel:

3 patate medie (io le cuocio al microonde, altrimenti al vapore vanno bene…non devono essere troppo umide)

circa 350 grammi di okara

sale

pepe

cumino a piacere

prezzemolo a piacere

aglio

pangrattato (Schar)

farina (quella che volete – ovviamente senza glutine – da mixare al pangrattato)

Ho schiacciato le patate e le ho mischiate all’okara. Ho condito il tutto con cumino sale pepe e aglio e gli ho dato un altro giro di frullatore. Ho quindi formato delle piccole polpette schiacciate, le ho ripassate in un mix di pangrattato e farina e ho fritto. Vabbè. Le ha fritte mia madre, lo ammetto. Io sono una pippa a friggere quindi sono uscita e l’ho lasciata a finalizzare questo bellissimo capolavoro senza allergeni di casa.

Sono buonissime!!! Sono buone sia calde che fredde che tiepide e vanno via in attimo. Anche la Celiachinaperamore dopo aver obiettato ‘ma io le volevo verdi’ ne ha mangiate 4!

 

 

 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup