Posts Tagged ‘regali gastronomici’

Come ti riciclo le pappe parte seconda: Tonno di Coniglio

Come già detto in precedenza, dall’inizio dello svezzamento della Pulce ormai girano tonnellate di coniglio in casa…finchè probabilmente lei non sarà abbastanza grande da rendersi conto che sono quei teneri batuffolosi animaletti quindi io devo continuare a cucinarlo in tutte le salse. Questa ricetta l’ho conosciuta la prima volta sempre per ‘colpa’ della Parodi, e l’ho ritrovata nel libro ‘Regali Golosi’ di Sigrid Verbert.  E’ una ricetta tipica piemontese: si chiama così perchè in effetti a guardarlo da fuori sembrano un po’ dei tranci di tonno. E’ buonissima, ed è facilissima….e soprattutto è un’altra proposta della serie ‘Regali Gastronomici‘! Coniglio a pezzi: quanto ne volete fare voi! 1 sedano 1 porro 1 cipolla chiodi di garofano q.b. 1 carota alloro q.b. prezzemolo rosmarino (in verità non c’è nella ricetta originale ma io l’ho messo) sale q.b. aglio salvia pepe verde in grani (anche questo l’ho aggiunto io) olio evo Allora: ho cotto il coniglio in brodo con il sale e con tutte le spezie tranne la salvia e l’aglio. L’aroma di questo brodo speziato tra l’altro profuma l’ambiente in modo incredibile! Una volta cotto il coniglio, l’ho disossato e fatto in pezzi irregolari. Ho preso il contenitore di vetro e ho fatto degli strati alternando coniglio, aglio, salvia e ancora coniglio, aglio, salvia finchè non ho raggiunto quasi il bordo. Io ho aggiunto del pepe verde in grani sopra, ma la ricetta originale non lo prevede. Ho ricoperto di olio – quello ‘bbono’  e ho messo in frigo per qualche ora….ma solo perchè avevo fretta di assaggiarlo…in realtà secondo me mangiato il giorno dopo (ma tirato fuori dal frigo in tempo per farlo arrivare a temperatura ambiente) è molto più buono. Provatelo….io credo che lo proverò anche mischiandolo con il pollo!!

Regali gastronomici: biscottini alle noci e gorgonzola

Quest’anno è partita questa cosa del regalo gastronomico che mi ha divertito moltissimo…non ne ho fatti tanti ma l’ho considerato un test…..magari l’anno prossimo riesco ad organizzarmi un po’meglio e farne di più.
Alcuni hanno ricevuto delle piccole confezioni (e sottolineano piccole…ma io l’ho fatto per la loro linea) di fudge e altri hanno ricevuto questi.
Di questi biscotti mi sono innamorata subito appena li ho visti sul libro di Sigrid Verbert ‘Regali Golosi’

<iframe src=”http://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=httpwwwceliac-21&o=29&p=8&l=as1&asins=8809751957&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=FF0091&bc1=FFFFFF&bg1=FFFFFF&f=ifr&#8221; style=”width:120px;height:240px;” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″></iframe>

e li ho preparati per l’Aperithe del mio 40imo compleanno. Sono BUONISSIMI e superfacili!

125 g di gorgonzola
100 g gherigli di noce
90 g di farina (andrebbe usato il mix x biscotti ma io avevo solo la farina schar x dolci!)
30 g di burro
1/2 cucchiaino di sale
Una punta di pepe nero
Una punta di lievito per dolci (io ho usato Pedon)

Ho frullato nel bimby la metà delle noci molto finemente come per ottenere una farina (velocità 7)…a questo ho aggiunto la farina e il resto. Per ultimi ho quindi aggiunto gorgonzola e burro e mixato un altro po’ (velocità 4). Si forma una palla d’impasto ben lavorabile con cui ho plasmato un salsicciotto di forma leggermente squadrata. Si deve passare questo salsicciotto nell’altra metà delle noci precedentemente tritate, in modo da ricoprirlo.
Il salsicciotto va poi riposto nella pellicola, e in frigo per una notte.
Il giorno dopo è facilissimo tagliarlo a fettine formando appunto questi deliziosi biscottini, che vanno cotti a 180 gradi finchè non diventano dorati in superficie (nel mio forno ventilato ci sono voluti 15 minuti circa).
Qualcuno ha detto che anche questi erano troppo pochi (uno tira l’altro…..)?….e io che preferisco nettamente il salato al dolce….stavolta potrei essere d’accordo!! Ma adesso avete la ricetta e ve li potete fare da soli!!!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup