Posts Tagged ‘PRIMO SENZA GLUTINE’

Buoni e tanto carini: nidi di riso e melanzane

nidimelanzane

Era da un po’ che non li facevo, e mi sono rivenuti in mente perchè li ho rimangiati da poco in hotel nella versione originale con gli spaghettini. Io li adoro, e questa è davvero una versione molto light e adatta anche ai bambini.

2 melanzane tonde grandi

400 g di riso

400 ml di salsa di pomodoro e basilico

2 mozzarelle (1 mozzarisella per gli intolleranti a lattosio e proteine del latte…mia figlia la adora!)

parmigiano q.b (no parmigiano ovviamente per gli intolleranti)

E’ davvero di una semplicità disarmante:

Ho affettato le melanzane e le ho cotte al microonde nel piatto crispy con pochissimo olio e sale per circa 15 minuti. Si ammorbidiscono come se fossero fritte e l’effetto è identico e non toglie nulla al sapore!

Ho bollito il riso al dente, l’ho condito con un’ottimo sughetto al pomodoro e basilico, e l’ho diviso a metà per fare anche la versione per intolleranti al lattosio. Ne ho condito una parte con il parmigiano, l’altra l’ho lasciata semplice.

Ho foderato i pirottini singoli con le melanzane, e li ho in seguito riempiti con il riso, schiacciando un po’ con il cucchiaio. Ho messo dentro la mozzarella in quelli normali, e la mozzarisella in quelli intolleranti e ho infornato per circa mezz’ora a 180 gradi, finchè non si sono un po’ asciugati e hanno fatto una bella crosticina sopra.

Li ho fatti raffreddare (è importante per rigirarli bene) e li ho serviti riscaldati una bella domenica tra amici. Sono piaciuti molto a grandi e piccini :)

Aria d’estate: spaghetti di zucchine con tonno e olive

spaghettizucchinetonno

Dite la verità: pensavate che avessi appeso l’attrezzo al chiodo? Giammai! Mai come adesso gli spaghetti di zucchine sono in voga in casa nostra: light, naturalmente senza glutine e belli freschi!

Questa ricetta è cretinissima ed è un classico della mia vita da universitaria:

6 zucchine (tre a persona per un piatto decente!)

1 scatoletta grande di tonno

una confezione di olive nere denocciolate

qualche pomodorino datterino

mezzo bicchiere di vino bianco

cipolla qb

olio qb

sale e pepe qb

Dopo aver fatto gli spaghetti con il tagliaverdure a spirale che trovate qui, fate un soffritto di olio olive e cipolla (capperi se gradite ma io li odio) finchè le cipolle non si sono ammorbidite e aggiungete la vostra scatoletta di tonno. Stemperate con un po’ di vino bianco e fate evaporare. Per ultimi aggiungete i pomodorini e fateli ammorbidire. Salate e pepate.

Aggiungete le zucchine e ricordatevi di non salarle perchè altrimenti fanno tanta acqua. Ripassatele finchè non si sono ammorbidite e sono diventate veri spaghetti e servite! Non durano neanche due minuti!

 

Ricetta superfast: spaghetti con salmone e avocado

Spaghettiavocado

 

A casa nostra, anche quando non c’è tempo per cucinare, ci si ingegna per creare dei piatti soddisfacenti se non per gli occhi almeno per il palato!!

Adoriamo gli spaghetti (ma chi non li ama??), sono senz’altro il nostro formato di pasta preferito, e questa ricetta è stata diretta da me mentre inseguivo la Celiachinaperamore e il Ciriaco eseguiva gli ordini:

1 avocado

5 fette di salmone affumicato

cipolla

10 pomodorini

mezzo bicchiere di vino

spezie a piacere

olio

sale

pepe

Abbiamo fatto un velocissimo soffrittino con olio cipolla e pomodorini, l’abbiamo salato e pepato e abbiamo aggiunto le fette di salmone a pezzettini. Abbiamo quindi sfumato con il vino bianco che abbiamo lasciato evaporare. In un secondo momento abbiamo aggiunto l’avocado a tocchetti, saltandolo qualche minuto in padella.

Con questo sughetto abbiamo condito gli spaghetti : in questo caso quelli di mais di Piaceri Mediterranei (la mia marca preferita per le lasagne), che ho trovato molto migliorati ultimamente!! Non amo particolarmente la pasta di mais ma devo dire che questi spaghetti tengono ottimamente la cottura e il ‘ripassaggio’ in padella!!

Quando cucina lui: Pennette al ragù di trota e limone

pennettetrotaCapita raramente, eh. Ma quando capita è uno spasso…sia perchè io me ne sto in panciolle davanti alle mie serie preferite, sia perchè lui comincia uno show esilarante dandomi pacche sulle spalle e parlando come Cannavacciuolo e facendomi notare com’è facile tenere la cucina pulita e bla bla bla….

Inoltre, ogni tanto fa anche delle cose buone, come questa.

2 filetti di trota spinata e pulita

10 pomodorini pachino

cipolla

vino bianco

sale

pepe

scorza di limone

E’ anche vero che mi devo sempre trattenere dal fargli delle raccomandazioni, ma stavolta è andato tutto bene. In un soffrittino leggero di cipolla ha cotto brevemente i filetti di trota e ha aggiunto i pomodorini. Ha sfumato con il vino bianco, salato e pepato. Ha messo i filetti su un piatto a parte e li ha ridotti in pezzi piccolissimi, dopodichè li ha rimessi in padella e ci ha spadellato le pennette.

Il tocco della scorza di limone devo ammettere che è mio. Ho provato la versione con e la versione senza e a me è piaciuto molto.

Il suo commento alla fine è stato: vabbè, ‘praticamente na pasta cor tonno solo che è con la trota!’…e la voce era di nuovo la sua, Cannavacciuolo era tornato a Cucine da Incubo.

Tradition, reloaded: spaghetti di zucchine alla carbonara

zucchinecarbonaraSarò chiara: non mi sto inventando niente, nè gli spaghetti di zucchine nè la carbonara. Ma da quando l’ attrezzo è entrato in casa sto provando tutte le ricette possibili e immaginabili e questa è sicuramente tra le mie preferite: volete mettere il piacere e la sensazione di mangiarsi una bella carbonara senza sentirsi in colpa? Beh, adesso lo potete fare.

Ovviamente vi serve l’attrezzo, altrimenti detto affettaverdure a spirale. Se non ce l’avete, potete comprarlo qua, insieme al ricettario che ormai fa parte della mia collezione di mai più senza:

 

3 zucchine

1 confezione di pancetta a cubetti (io Conad)

2 uova

olio

parmigiano

sale

pepe

3 zucchine grandi fanno spaghetti per 3 persone, quando le spaghettate sembrano tantissime ma poi perdono volume. In una padella procedete come con la carbonara classica: ripassate la pancetta in pochissimo olio finchè non fa la crosticina. A parte sbattete le uova, salatele e pepatele. A questo punto prendete gli spaghetti e buttateli in padella. Salateli ma non troppo, e ripassateli finchè non si sono ammorbiditi. A questo punto aggiungete le uova, mescolate bene a fuoco bassissimo, e spegnete il fuoco. Aggiungete il parmigiano e servite. E ditemi se alla fine non avete la sensazione di aver mangiato davvero un piatto di pasta! Light, e senza glutine!

1 2 3 4 10

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup