Posts Tagged ‘piatto per bambini senza glutine’

Nightmare before Christmas: lasagne leggere di zucca e zucchine

Il vero incubo del Natale è: siamo in 16 e io devo preparare il primo! Ho deciso per le lasagne e sto facendo una serie di prove tecniche su qual’è la più buona….e questa non è affatto male!

In questo caso ho usato le lasagne La Rosa: molto buone ma a me non va molto di dover cuocere prima le lasagne….quindi penso che per Natale userò (per tutti e 16, sapevatelo!) quelle di Piaceri Mediterranei. La resa di entrambe è stata molto buona, ma quest’ultime non vanno precotte. Sono pigra, io.

per 3 persone:

1 confezione di lasagne

Parmigiano grattugiato a piacere (oserei dire: a gogo)

Mozzarella (almeno 2!)…anche se io ho usato la provola.

Per il ripieno:

ca. 400 g di zucca cotta al vapore (ovvio va bene anche bollita ma al vapore è meglio)

1 confezione di crema di riso (ottimo sostituto della panna, lo fa Sarchio)

2 zucchine

cipolla q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Ho schiacciato la zucca e ho creato una crema liquida aggiungendo tutta la confezione di crema di riso, salando e pepando.

Ho cotto le zucchine in padella con un soffritto di cipolla e aggiungendo sale e pepe e coprendo, finchè non si sono ammorbidite.

Per la Besciamella senza glutine:

4 cucchiai di olio

4 cucchiai di maizena

400 ml di latte (ho usato quello di Soya Valsoya)

sale

pepe

Questa l’ho fatta nel Bimby ma è facile anche in pentolino! Si scalda l’olio, si aggiunge e amalgama la maizena, si aggiunge il latte e si porta a bollore mescolando: si mescola infine finchè non si è addensata, si sala e pepa (magari anche aggiungendo un pizzico di noce moscata) e si usa possibilmente subito!

Mettiamo tutto insieme:

Uno strato di lasagne, uno di crema di zucca, uno di zucchine, uno di besciamella, uno di parmigiano. Poi si ricomincia finchè non finiscono le lasagne e si lascia la besciamella e il parmigiano come ultimo strato: quello che notoriamente fa la stupenda crosticina formaggiosa.

Si inforna a 180 gradi finchè la famosa crosticina dorata non vi comunica che il pranzo è servito!!!

Secondo me sono buonissime ma ovviamente deve piacervi la zucca!! Non sono certa che piaccia a tutti quindi sono ancora alla ricerca della ricetta del 24…..l’incubo continua :D

PS: dimenticavo…la Pulce se n’è scofanata un piatto intero!

 

Ciclo ‘ricette express’: POTATO SKINS al prosciutto e formaggio

Considerato che:

1) La mia macchina fotografica è ancora rotta, e non ho ancora avuto il tempo di portarla ai tecnici: ergo, solo foto con il cellulare.

2) Con il rientro a lavoro dopo l’estate torno a casa sfatta, e non ho molta voglia di mettermi a fare cose complicate…..quelle le rimando al weekend

3)Il carattere di Pulce si sta facendo sentire, e le sue idee chiare su cosa e quanto deve mangiare anche. Spesso rimane roba cotta e non utilizzata e devo riciclarla!

Mi ritrovo in serate come ieri in cui ho fatto un piatto al volo, praticamente con dei rimasugli della supposta cena della suddetta Pulce. Una cretinata: ma buonissimo! Mi ha ricordato i tempi gloriosi del Crazy Bull Cafè dove facevano delle potato skins strepitose (credo le facciano ancora, ma non sono più in target per certi posti….)!!

Da qui un’idea: tutte le ricette che mi vengono così al volo, e fotografate con il cellulare, faranno parte di un ciclo ad hoc: LE RICETTE EXPRESS! EEEHHH? Facili veloci e senza pretese, ma buonissime e da segnalare.

2 patate medie

100 g di prosciutto cotto

150 g di formaggio (qualunque formaggio stagionato che si sciolga in forno: io ho usato il PUZZONE DI MOENA)

parmigiano a piacere

Allora: ho lavato benissimo le patate e ho ovviamente lasciato la buccia, ma l’ho bucata con una forchetta. Ho messo nel microonde per 8 minuti (modalità cottura automatica). Le ho tirate fuori, ho tolto la polpa e l’ho mischiata con il prosciutto fatto a pezzi piccoli (ovviamente è anche buonissimo con speck, o pancetta: ma io mi sono tenuta light), e il parmigiano.

Nelle patate scavate, ho inserito la metà del formaggio, poi la ‘polpetta di patate’ e di nuovo formaggio sopra.

Ho messo su un piatto, ho cotto in microonde (scoperte) per circa 3 minuti a 800 W, et voilà!

Ci avrei voluto mettere anche la salsa barbecue ma mi sono trattenuta….voi magri però potete farlo :D :D

Millefoglie di patate e zucchine alla crema di Rosa Camuna

Lo so, suona molto fico!! In realtà è un piatto molto più semplice di quanto sembri e probabilmente qualcuno dirà: ma è solo uno sformato!

No signori, non è solo uno sformato…..è proprio la semplicità senza fronzoli di questa preparazione che secondo me lo rende un classico, come il millefoglie!

Cominciamo dall’inizio: Cissva mi ha mandato questi assaggi di formaggio alla faccia del mio colesterolo: la prima cosa che ho fatto è stata ovviamente agguantare il Rosa Camuna e assaggiarlo con una delle mie dolci salsette da accompagnamento, per capire che tipo di ricetta fare. Ha un po’ la consistenza della caciotta ma un sapore leggermente aromatico. Ho quindi pensato di fare un piatto che potesse mangiare anche la Pulce Dentata di 13 mesi.

Per il millefoglie:

8 patate piccole (bio)

3 zucchine grandi (bio)

100 g di Rosa Camuna

sale

pepe

Per la crema:

mezzo bicchiere di latte

un cucchiaio circa di fecola di patate (io ho usato la Colombo)

100 g di Rosa Camuna

pepe

Ho tagliato a fettine non troppo sottili le patate (con la buccia, dopo averle lavate bene: io adoro le patate con la buccia!) e le zucchine, e le ho cotte al vapore ma non troppo: devono rimanere intere e non spappolarsi.

Ho quindi foderato uno stampo da plumcake e ho fatto uno strato di patate (salato e pepato – pochissimo), zucchine (s&p), e rosa camuna in fettine di mezzo cm circa, ripetendo gli strati fino al bordo. L’ultimo strato era di Rosa Camuna.

Ho quindi infornato per circa mezz’ora: la Rosa Camuna sopra diventa una crosticina deliziosa! Non ho messo parmigiano appositamente: non volevo contaminare il sapore di questo formaggio così particolare.

Ho sfornato il tutto e l’ ho rovesciato su un piatto ad intiepidire.

Intanto ho preparato la crema di Rosa Camuna, sciogliendo nel latte il formaggio a pezzi e mescolando continuamente, ed aggiungendo infine un cucchiaio circa di fecola di patate per renderla un po’ più cremosa. Si è amalgamata molto facilmente, e non ha fatto grumi nè si è appiccicata alla pentola!

Ho quindi versato la crema sul millefoglie conservandone un po’ per le porzioni singole: ci siamo leccati i baffi!!!

Incredibile come solo tre ingredienti insieme possono essere così completi!!

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con CISSVA

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup