Posts Tagged ‘MATRIMONIO SENZA GLUTINE’

Scene da un matrimonio: un piccolo resoconto e la torta de La Pasticciera

ioepapa

io e papà

Due giorni fa è stato il nostro quarto anniversario di matrimonio. Un matrimonio tutto senza glutine come vi ho già raccontato all’epoca (vedi qui).

Lo voglio festeggiare con voi in due modi.

Il primo, condividendo la nostra torta nuziale che ogni anno viene rifatta per festeggiare: una torta buonissima e fresca, con crema chantilly al limone meringhe.

torta

Stavolta non l’ha fatta lo chef Luca, impegnato in altre cose, ma Federica di La Pasticciera, piccolo e delizioso forno senza glutine che ha aperto da poco in zona Stazione Termini. Per me è stata una salvata, perchè ogni volta da Roma Nord per una torta dovevamo arrivare da Napoleoni che sta dall’altra parte del mondo….

…ma soprattutto in Federica, sin dalla prima telefonata (mooolto prima di questa torta) ho trovato un’interlocutrice deliziosa e aperta a sperimentazioni per creare dolci e biscotti anche senza latte e senza uova (la Celiachinaperamore ama i suoi biscotti!). Io ho amato la sua Linzer Torte (e vi confesso di essermela finita). Il Ciriaco alle volte ci va in pausa pranzo per farsi una bella pizza con la mortazza, che non guasta mai. Vi consiglio di andarci, è davvero un angolino delizioso come potete vedere da queste foto (fatte ahimè con il cellulare!!)

Anche sulla torta, l’ultimo cucchiaio è stato il mio, fidatevi.

fetta

Last but not least, i prezzi sono assolutamente ottimi vista la qualità!

Dicevamo, volevo festeggiare in due modi: l’altro è pubblicare questo piccolo resoconto della mia amica/fotografa, che non è mai stato reso pubblico ma che mi ha fatto venire la lacrimuccia. Mi ricorda un giorno davvero divertente e spero che chi avrà la pazienza di leggerlo, mi riconoscerà nella descrizione.

 

8 luglio 2011 ore 14:00. Fa un caldo infernale. Suono alla porta di Marcella, mi accoglie in coulotte e canotta nere, mi travolge di chiacchiere, mi guarda e mi dà subito della pazza perché sono sui tacchi e mi molla un paio di infradito. Stordita mi trascina in cucina, apre il frigo elenca una lista infinitesimale di alimenti vari e mi prepara un panino che mangerò appena, perché il mio stomaco è chiuso per la tensione. Lei invece è di una tranquillità sconvolgente. Dentro di me penso “Sta sicuramente fingendo, un  pizzico di agitazione deve trapelare, diamine sta per sposarsi!” Invece no.

 Riserva la stessa accoglienza alla parrucchiera e alla truccatrice. La vedi
 muoversi tra lo stereo “Un po’ di musica ci sta proprio bene ora!” esclama,
 la cucina, apre gli sportelli dice che ha fame mangia del formaggio e
 commenta “Ci vorrebbe del miele!”
 Tra la prima parte del trucco e l’acconciatura si alza e va a stirare la
 camicia del papà, non senza discutere con la mamma la quale, piuttosto che
 lasciare la sua macchina fotografica si farebbe tagliare una mano!
 In men che non si dica è pronta, via si indossa il vestito, ma la tragedia
 incombe… mentre indossa il suo abito nuziale il rossetto macchia il
 bavero… desperate bride? Panico? Macché serafica si fa una risata e dice
 “Nascondiamolo aumentando il risvolto”. Unica!
 Finalmente è pronta, estrae il suo bouquet dal frigo, poggia il bicchiere
 pieno d’acqua in cui era immerso sul tavolo ed esplode in una fragorosa
 risata: la mamma della sposa non si era accorta che fosse il bicchiere del
 bouquet e ci si disseta.
 Tra una risata e l’altra si sale in macchina destinazione via delle Camene
 dove verrà celebrato il matrimonio. Arriviamo puntuali, io trovo lì il mio
 Amore, Marco pronto anche lui con la sua macchina fotografica, che ci
 informa che i matrimoni precedenti sono in ritardo. “Qual è il problema?”
 dice Marcella – “Andiamo alla festa del PD” che si tiene proprio dietro la
 chiesetta sconsacrata del comune, attirata dal profumo di salsicce e carne
 alla brace (ci sono testimonianze fotografiche, lo giuro!)
 Finalmente è il suo turno, prende per mano il papà ed entra… ma non
 dovrebbe essere il contrario??? Alessandro l’aspetta dentro la guarda
 estasiato, le stringe la mano.
 La cerimonia inizia, forti e chiari arrivano i loro Sì decisi, Alessandro
 aggiunge anche “LO VOGLIO!” Si baciano, lui le prende le guance tra le mani
 e la guarda rapito, lei per un momento perde la sua risata per un sorriso
 dolce e innamorato. Io mi commuovo, meno male che c’è Marco che continua a
 scattare.
 Si scambiano gli anelli, sono marito e moglie. Fuori li aspettano i parenti,
 gli amici e una grandinata di riso multicolore. Poi foto, foto e foto! La
 testimonianza mia e di Marco finisce qui, non prima di passare io dall’altra
 parte dell’obiettivo e farmi immortalare da Marco insieme alla sposa più
 vulcanica che abbia mai fotografato :) Grazie Marcella, sei Unica!”

 

shoes

Un anniversario di matrimonio gluten free

Eccoci qui, incredibile ma è già passato un anno dal nostro matrimonio (8 Luglio 2011 – ve l’avevo raccontato qui)….e due mesi di ranocchietta! Oggi Maia compie due mesi esatti, e sono tre giorni che stiamo festeggiando….mi sono anche alzata di notte per festeggiare…
Di cosa sto parlando?
Sto parlando della nostra mitica torta nuziale!
Non quella dell’anno scorso…ovviamente (anche se un pezzo devo confessare l’avevamo surgelato ma spazzolato al nostro ritorno da un weekend fuori)!
Ho fatto una sorpresa al Ciriaco e ho chiesto allo Chef Luca (del Duke Hotel ma anche di Tenuta Giustiniana) di rifare la torta che avevamo creato insieme per il nostro matrimonio: crema chantilly, crema al limone (con scorzette fresche dentro!) e ricoperta di tante meringhette.
E’ una torta molto estiva e fresca, e l’abbiamo accompagnata con il vino al miele, ultima bottiglia della riserva presa a Santorini (che poi è dove + o – abbiamo cominciato a capire che…..): accoppiata vincente.
Niente ricetta, che ovviamente è segreto professionale di Luca (ma chissà se riuscirò a strappargliela?)….accontentatevi delle foto e del fatto che oggi mangeremo l’ultima fetta!!! E tanti auguri a noi!

Il nostro matrimonio? Totally gluten free!

Ve l’avevo anticipato quando ancora eravamo sotto preparativi: la Celiaca per Amore e il Ciriaco si sono sposati lo scorso 8 luglio. E se lo sposo e la mamma dello sposo sono celiaci, il nostro matrimonio non poteva che essere gluten free!
In generale, è stata davvero una bellissima festa, al di là di ogni aspettativa, soprattutto perchè siamo riusciti a mantenerla come volevamo: una sorta di festa ‘di famiglia’, con 60 persone e due lunghe tavolate, una di amici intimi, e l’altra di parenti stretti.
Tutti ignari, a parte i due celiaci e io, che il menu era completamente senza glutine.
Cosa abbiamo fatto? Eccovi il MENU:
(purtroppo – avendo altro da fare quella sera non ho le prove fotografiche di tutto….accontentatevi!!!)

Antipasti:

Angolino dei fritti (verdurine, supplì, crocchette e fiori di zucca) e mega tavolata con tanti antipastini misti (finger food) tra cui il gazpacho che tanto amiamo, un cruditè di salmone, la soppressata di polipo, i gamberetti su salsa di piselli e….credetemi non riesco a ricordarli tutti!

Primi:
Risotto alle erbe con lardo di colonnata
Scialatielli al pesto di zucchine e gamberetti

Secondo:
Filetto di cinta senese con panatura di pistacchi di Bronte e salsa ai lamponi

Contorni:

Flan di patate
Caponatina alla palermitana

La Torta era spettacolare: seguendo i nostri gusti e il nostro tema (i limoni, la sicilia), era una favolosa torta con crema di limoni e ricoperta di panna e meringhe (che noi adoriamo)!! Non ci crederete ma quella rimasta ce la siamo portata via e l’abiamo surgelata!!! Era troppo buona! E una settimana dopo, mangiando l’ultimo pezzo a colazione, abbiamo brindato nuovamente al nostro matrimonio senza glutine ma con tanto amore :D

Detto questo, se qualcuno dovesse decidere di fare quello che abbiamo fatto noi, ovvero invece di far sentire diversi i celiaci per una volta, farli sentire protagonisti di una festa, e siete a Roma o dintorni, vi consiglio assolutamente la location e il catering che abbiamo utilizzato noi. E non per pubblicità, ma perchè davvero sono stati impareggiabili.

Il ricevimento è stato fatto a Tenuta Giustiniana la cui proprietaria, Michela, oltre ad essere una persona disponibilissima è anche molto molto attenta ai dettagli (non solo alimentari in questo caso, vi aiuterà in qualsiasi vostra esigenza), e il catering è stato curato dallo chef del The Duke Hotel. Luca è stato impareggiabile: anche quando abbiamo fatto la prova menu e c’erano altre coppie, hanno tutte mangiato (ignare) senza glutine e ovviamente nessuno se n’è accorto. Mi ha sempre chiamato se aveva dubbi, ed è stato scrupolosissimo. La pasta fatta in casa e gli antipasti erano assolutamente favolosi, ma il suo capolavoro (stranamente era anche la sua preoccupazione principale!!) è stata la torta (lui ancora non lo sa ma gliela richiederò per il nostro anniversario :D).
Sono stati super pazienti con me che sono una vera rompiscatole, ed è stato tutto perfetto.

W il matrimonio CIRIACO!!!! :D

La grande impresa: The gluten free wedding

menu senza glutine per il matrimonio

Ormai non è più un segreto, Ciriaco e la Celiaca per amore si sposeranno a luglio….c’è molta felicità gluten free in casa!!!!

Da tempo volevo condividere le difficoltà che possono esserci per i celiaci in momenti come questi…in genere ai matrimoni (e ne abbiamo avuti diversi in questi ultimi anni) non sei mai sicuro di cosa stanno combinando di là in cucina, e comunque il celiaco mangerà sempre qualcosa di diverso dagli altri, nella maggior parte dei casi.
A casa nostra, e comunque anche prima di essere una coppia, alle cene hanno sempre mangiato tutti gluten free e -come ben sappiamo noi che stiamo ai fornelli- nessuno se n’è mai accorto…..

….visto che stavolta il matrimonio è il nostro, abbiamo deciso di fare lo stesso!

Sinceramente, pensavo che sarebbe stato più complicato, invece abbiamo trovato due persone speciali che ci hanno aiutato e si sono impegnati a trovare con noi la soluzione perfetta: Michela, proprietaria di Tenuta Giustiniana e Luca, chef del The Duke Hotel. Persone che conosco da anni, con cui ho sempre lavorato, ma che nonostante questo mi hanno sorpreso nell’attenzione e nell’accuratezza con cui ci hanno seguito.

Ieri sera abbiamo fatto la prova menu, ed è stato divertentissimo!! Ci hanno portato alcuni dei piatti (primi e secondi) alternati e ci siamo divertiti a giocare ai critici gastronomici e a scegliere quelli che ci piacevano di più. Luca è stato eccezionale sulla pasta fatta in casa!!!

Ma la cosa più sorprendente sono stati i dolci: difficilissimo scegliere tra tutti quelli nel piatto, uno più buono dell’altro! Per questo (almeno quelli) ve li ho postati, magari qualcuno ha voglia di provare a farli – fatemi sapere come vengono fuori!!!!!

La conclusione di tutto questo è che – dall’antipasto al dolce (compresa la torta nuziale) – sarà tutto gluten free!! Insomma, come dice sempre il Ciriaco: i celiaci conquisteranno il mondo!

Ovviamente per il menu completo e il reportage dovrete aspettare luglio, per adesso è top secret :D

Vi tengo aggiornati!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup