Posts Tagged ‘DOLCE SENZA GLUTINE’

Il Miracolo dell’Acquafaba: Le meringhe vegan!

Meringhe Vegan

Io non sono una tipa precisa. Non potrei mai essere uno chef o una pasticciera. Sono però una persona molto curiosa, ancora di più quando ho a che fare con l’eliminazione di alcuni alimenti nella cucina: per me è sempre stata una sfida. E’ stato così quando ho conosciuto mio marito, per il glutine, e continua ad essere così anche con mia figlia che non può mangiare le uova.

Avevo sentito parlare dell’Acquafaba (per chi non lo sapesse: la ‘volgare’ acqua di cottura dei legumi) ma non mi ero avventurata fino a poco tempo fa. Mi incuriosiva, mi tentava ma non mi convinceva. Poi una volta ho messo a bagno un po’ troppi ceci e ci ho provato. Il risultato è miracoloso.

L’Acquafaba diventa ESATTAMENTE come un albume montato a neve. La consistenza è IDENTICA. Il sapore è neutro e se addizionato di essenza di vaniglia e zucchero si trasforma in quello che volete.

Vi faccio vedere il video che ho fatto mentre la montavo con il Bimby (e la incorporavo all’impasto dei muffin):

Non è una cosa incredibile? Non facevo che urlare ‘miracolo! miracolo!’…la cosa più importante è che sostituisce perfettamente l’uovo in tutte le ricette dolci.

Come si prepara? Semplice. Bisogna mettere a bagno i ceci 24 ore e successivamente cuocerli in acqua per tre volte il volume dei ceci, finchè questi ultimi risultano morbidi. Si lascia l’acqua a contatto con i ceci dopo la cottura per diverse ore (una notte) dopodichè si filtra. Se non usata tutta, si può congelare (queste meringhe le ho fatte con acquafaba scongelata e rifiltrata).

SI monta quindi, fredda, come gli albumi, ma meglio usare una planetaria non le fruste perchè ci vuole tempo! Io ho usato il Bimby a velocità 4 con la farfalla e ci sono voluti circa 10 minuti.

Meglio aggiungere mezzo cucchiaino di cremor tartaro PRIMA DI MONTARE.

PER LE MERINGHE

250 g di acquafaba

250 g di zucchero a velo

essenza di vaniglia

Unire lo zucchero a velo a mano (dopo averle montate e mettetele subito sulla piastra da forno. Così come monta, smonta velocemente come le uova :)

Cuocetele a 80 gradi, per 4 ore, in forno statico.

E adesso gridate anche voi al miracolo! Sono IDENTICHE a quelle con l’albume. D’altronde è lo zucchero che dà loro sapore :D

 

La colazione della domenica: Frittelle di mele (apple pancakes)

daisymay

post sponsorizzato Schar

Ah, la colazione senza glutine della domenica! Lo sapete tutti che adoro i pancakes! Il Ciriaco dice che sono ‘liberal’ perchè – come gli americani – vado sempre in giro con una tazza di the o caffè sia a lavoro che a casa e perchè mangerei tutto quello che ha un nome inglese. Un po’ è vero ma la verità è che i pancakes sono una soluzione facile e veloce per la colazione della domenica!

Però c’è un però: la celiachinaperamore, nonostante le mille ricette provate – quasi tutte senza uova (ne trovate diverse qui nel blog), non li ha mai mangiati…e io un pochino rosicavo. Questi pancake/frittelle alle mele invece le sono andati a genio e quindi…sono stati adottati!

Sono una ricetta senza glutine facilissima, anche i bambini possono farla!

per circa 12 pancakes:

1 tazza e mezza di Farina Mix It! di Schar (la farina gf più eclettica che c’è)

1 tazza e mezza di latte (può essere di mucca o vegetale, l’effetto è lo stesso)

mezza bustina di lievito per dolci

1 grossa mela golden grattugiata finemente

Io in realtà non frullo la mela, ma inserisco tutti gli ingredienti nel boccale del Bimby a velocità 4 per circa 50 secondi! La pastella sarà molto densa, quindi sarà facilissimo (anche i bambini potranno farlo) creare una forma rotonda con il cucchiaio sulla piastra ben oliata e calda.

Ricordatevi di girarli con una spatola appena fanno ‘le bolle’: in meno di un minuto sono cotti! Come vi dicevo, i bambini si divertono tantissimo….la mia soprattutto a metterci sopra lo zucchero o lo sciroppo di agave (che è buonissimo!). E adesso, finalmente, li mangia anche! Cosa chiedere di più?

Fa freddo!! Marmellata di zucca e cannella

Marmellata di zucca e cannella Hanno, inesorabilmente, acceso i termosifoni. Ti viene voglia di stare sul divano sotto le coperte a guardare Netflix tutto il giorno!! Ogni tanto, ti alzi per una tazza di the e una merendina….e la merendina classica del pomeriggio per grandi e bambini e a mio parere pane e marmellata. Se poi la marmellata è fatta in casa ancora meglio. …e se la marmellata è di zucca e cannella, ve la chiederanno loro! L’ho assaggiata un giorno a colazione al The Duke Hotel. Erano i giorni di Halloween quindi era una special edition ma ho deciso che non potevo più stare senza e quindi ecco a voi le dosi (manca sicuramente il tocco segreto, si sa che gli chef non ti dicono mai tutto!!!)

1 kg di zucca a cubetti 350

g di zucchero 20 g di pectina

5 g di cannella

scorza di limone q.b.

Lasciare la zucca a macerare nello zucchero per 24 ore (la mia per i troppi impegni c’è rimasta due giorni!!!)…rilascerà del liquido che conserverete. Il giorno dopo, versate nel Bimby tutti gli ingredienti (incluso il succo che si è formato) e cuocete per un’ora e mezza a temperatura 100°, velocità 2 antioraria. La cucina si profumerà di un caldo aroma di cannella zuccherosa che vi ricorderà il Natale!! A fine cottura, date un giro di pochi secondi a velocità 8 (bastano 30 secondi), e versate il liquido nei contenitori di vetro puliti (queste dosi sono per circa 4 barattoli da 250 g). Chiudete e lasciate capovolti tutta la notte…e fatevi conquistare da questa spettacolare marmellata!!!

Voglia di dolcezza: Mousse al Cioccolato Bianco

CioccolatobiancoQuesta mousse è la mia nuova ossessione. L’ho assaggiata per la prima volta al Ristorante del The Duke Hotel (dove la usano come ripieno per dei macarones strepitosi) e ho cercato di carpirne i segreti e la riproduzione effettivamente meritava!

Di seguito le dosi massicce (io le ho più che dimezzate per tre persone):

900 ml di panna fresca

500 g di cioccolato bianco

La ricetta è di una semplicità incredibile: bisogna sciogliere il cioccolato a bagnomaria, bollire 250 ml di panna e amalgamare il tutto. La restante panna va semimontata e lentamente aggiunta al composto (dopo che si è raffreddato un po’).

Versate la mousse nei bicchierini e lasciatela freddare in frigo, raggiungerò una consistenza perfetta! Quella che vedete nella foto è la versione con i savoiardi bagnati nel caffè: in questo caso il procedimento va fatto quando avete appena amalgamato tutti gli ingredienti e il composto è ancora un po’ liquido. Mettete sotto i biscotti, sopra la mousse, e conservate in frigo per qualche ora: verrà fuori una cosa molto simile al Tiramisù!

La Celiachinaperamore ha leccato la ciotola, e il Ciriaco se la litigava con lei….grande successo di pubblico :)

 

Al bando le allergie: crema senza uova

CREMA SENZA UOVA

Lo so, ho scoperto l’acqua calda…però non avendola mai fatta non avevo mai testato il risultato!

Dovevo preparare una torta per il cuginetto di Celiachinaperamore che, come sapete, è fortemente allergica alle uova…vi chiederete come fare una torta di compleanno senza uova? Adesso ho la risposta: come base uso il ciambellone al the verde , e come farcitura questa crema preparata con il Bimby giacchè nel frattempo stavo preparando un timballo di gnocchi da paura!

500 ml di latte (almeno quella di intolleranza l’abbiamo sfangata, ma si può  comunque preparare la versione senza lattosio con il latte di riso)

150 g di zucchero di canna

30 g di amido di riso (io Pedon)

50 g di Maizena (io Unilever)

150 g di zucchero di canna

scorza di limone

Ho versato tutto nel Bimby per 4 minuti a velocità 4 e ho lasciato raffreddare. In metà crema ho usato il cacao zuccherato della Ecor che usiamo per la colazione per poter fare i due strati bianco e nero….e con la crema rimasta ho fatto queste coppette guarnite con panna!

Per chi fosse curioso di vedere la torta ….eccola: non avevo niente con cui decorarla e ho usato dei marshmallows!!! Come al solito tutto di fretta ma è carina no?

tortamarshmallow

 

 

 

1 2 3 5

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup