Pollo all’orientale (improvvisato)

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

Allora: non è un caso il generico nome ‘all’orientale’: semplicemente, avevo voglia di roba speziata e avevo del pollo in casa, quindi non ho seguito nessuna ricetta, ma ho messo insieme quello che mi piace.

400 g petto di pollo

Mezzo porro

Mezzo bicchiere di mandorle pelate

Una carota

Un mazzetto di funghi pleus

1 cucchiaio di zenzero

Un cucchiaino di miele

Mezzo bicchiere di salsa Tamari (senza glutine)

Un cucchiaio di cumino

Una punta di cucchiaio di noce moscata

sale

olio

salsa Tamari (GF) – che sarebbe la salsa di soya ma senza glutine

Ho fatto un soffritto con olio zenzero cumino, la carota a julienne e i  porri tagliati sottilmente, dopodichè ho aggiunto i funghi pleus lasciandoli interi (erano piccoli), e ho aggiustato di sale in modo da fare un po’ di acquetta.

Una volta asciugatasi l’acquetta, ho aggiunto le mandorle (ne ho a casa quantità industriale portata da mamma) e il pollo in pezzi e ho fatto rosolare. Ho quindi aggiunto circa mezzo bicchiere di salsa Tamari, e ho cotto il pollo per circa 10 minuti. Ho aggiunto a metà cottura il miele.

Il tutto va cotto finchè non si forma una cremina, sughetto delizioso, e va servito tiepido con riso bianco.

A prova di voglie etniche e veramente veloce ;)!!

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup