Le mie fotofissazioni parte 1 : le finestre

foto finestra riflesso

foto finestra riflesso
windows in a window
Inserito originariamente da sciabby

Quando sto per scattare una foto, l’impulso parte da qualcosa che vedo, ma la foto viene scattata solo nel momento in cui vedo la mia ‘interpretazione’ in testa, e ne ho deciso già il titolo.
Già, io dò un titolo a tutte le mie foto, prima di scattarle.
Sono matta? Forse.
Io preferisco pensare che la foto senza il titolo è solo di chi la guarda, mentre la mia interpretazione sia grafica che in parole fa in modo da condividere il mio punto di vista con gli altri. Ovvero: vedi la stessa cosa che vedo io?
Comunque, dopo qualche anno comincio ad avere delle fissazioni sulle foto che mi ‘scappano’ dalla macchina fotografica.
Una di queste fotofissazioni sono le finestre!
Forse perchè sin da piccola, in Sicilia, la donna ‘schiffarata’* e ‘curtigghiara’ **alla finestra è sempre stata una figura ‘mitologica’.
Forse perchè nei disegni dei bambini le case sembrano delle facce e le finestre sono gli occhi.
Forse perchè paese che vai, finestre che trovi…
Forse nascondono e allo stesso tempo -se aperte- svelano qualcosa.
O, semplicemente, sono un po’ guardona e un po’ SCHIFFARATA anche io. Chissà! :)

* ‘che non ha niente da fare’
** ‘pettegola’

Orario d’ufficio

foto sonno marocco

foto carro piedi sonno marocco
il carro con i piedi
Inserito originariamente da sciabby

Cosa ci faccio in ufficio alle 8.30 del mattino (in realtà arrivata mezz’ora fa)?
Già.
Io di solito a quest’ora sono in piena fase REM. Da sempre, io non ingrano prima delle 10…quindi è totalmente inutile alzarmi presto e andare in ufficio quando ci vanno tutti gli altri. L’importante è essere produttivi!
Ma stamattina no!
Stamattina mi sono alzata all’alba. Costretta, ovviamente. Dovevo prendere un treno che è risultato un treno fantasma (ovvero, confermato da Trenitalia e cancellato una volta arrivata in stazione).
Stamattina ho avuto l’ebbrezza, in quasi 3 anni in questa azienda, di digitare il codice dell’allarme ed entrare in un ufficio a me sconosciuto: buio, silenzioso, vergine di stress.
Dicono che a quest’ora si lavori bene…ma sapete che vi dico? Quasi quasi mi faccio una pennica in sala riunioni….

Chi forma il formatore?

foto roma padre figlia insegnamento

foto padre figlia roma insegnamento

one day this will be yours
Inserito originariamente da sciabby

Quello di oggi è stato un pomeriggio memorabile.
Per la prima volta, dopo tante occasioni ‘non ufficiali’, ho fatto da ‘formatore’ a delle nuove leve.
E’ stato divertentissimo!
Nel mio lavoro ci sono momenti difficili, stress differenti per ogni ora del giorno e per ogni giorno della settimana, ma quando riesco a trasmettere l’entusiasmo per qualcosa che sento mio, in quel momento – in cui l’occhio di chi mi ascolta si accende della stessa luce – capisco che vale la pena di andare avanti.
Rendere il proprio lavoro di formatore un momento di scambio, di confronto e non solo di ‘fredda comunicazione dei compiti’, è un regalo che si fa a se stessi.
Coraggio ragazzi!!!!

Attesa

foto attesa persona che aspetta marocco

Io, è da troppo che aspetto.
Un contratto importante.
Il matrimonio che aspettiamo da un anno.
Il mio primo battesimo da madrina.
La fine della giornata.
La fine della settimana.
La fine del mese.
L’estate.
Le vacanze.
Un momento tranquillo.
E aspettando, viviamo. Mi chiedo quale sia il segreto per spostare l’attenzione e l’energia VERAMENTE da quello che deve ancora venire a quello che sta succedendo, a ciò che viviamo ogni giorno. Non è così che ci facciamo sfuggire i momenti di felicità? Aspettando un attimo di calma per goderceli mentre invece li abbiamo lì tra le mani e il loro senso sta proprio nel non poterli ‘toccare’?

the lilac wedding in Tuscany – 12/6/2010

foto matrimonio lancio riso Eccomi qua, come promesso qualche settimana fa, con le foto di questo bellissimo matrimonio.
E’ stato tanto atteso….forse uno di quei matrimoni ‘tradizionali’ come da tanti anni non ne vedevo uno. E per tradizionale intendo dire il matrimonio tra due persone foto matrimonio bacioche cominciano a vivere insieme solo dal giorno dopo.
Sarà che da quando avevo 15 anni sono sempre stata per la convivenza, che per me era il punto d’arrivo e non il punto di partenza o ‘la prova’, ma in un matrimonio così ci vedo davvero del romanticismo d’altri tempi!!!
La location era davvero un posto fuori dal mondo, immerso nel verde e con un panorama che riempiva il cuore di pace e foto arco prospettivatranquillità…andando verso il tramonto, la sensazione diventava ancora più accentuata foto fuoco tramontoe ad un certo punto avrei tanto voluto che il tempo si fermasse lì, davanti a quella pennellata di colori infuocati temperati dal verde delle colline intorno.
La cerimonia è stata sorprendentemente nuova per me…in un angolo di prato coperto, una comunità compatta ha fatto sentire parte di sè anche chi ne era fuori. Molto emoziofoto sposa preghieranante!
foto sposo preghiera

Bella gente, atmosfera tranquilla, risate e piedi nudi, bambini che scorrazzavano dappertutto e soprattutto una sposa serena.
foto sposa sorriso Non l’ho mai vista scomporsi e il sorriso che la contraddistingue non è mai scomparso un attimo dalle sue labbra!
foto sposo sorrisoUna sorpresa è stato lo sposo, che sembrava una nuova versione di sè stesso per come lo conoscevo. Stupendo vederlo così!

Credo che il punto forte di questo matrimonio sia stfoto sposa vinoata proprio la rilassatezza di tutti, il fatto che il tempo scorresse tra chiacchere e abbracci e un bicchiere di vino, e tanto afffoto abbraccio sposo testimoneetto.

foto taglio tortaTanti tanti tanti auguri, Massimo e Simona, e che la vostra vita insieme scorra liscia come lo è stata questa stupenda giornata!
foto bacio sposifoto sposi mano nella mano

1 72 73 74 75 76 77

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup