La pasta frolla senza glutine e i dolcetti della Befana

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

                                          dolce regalino per i celiaci


Nell’era preceliaca, la pasta frolla classica era ‘la ricetta della zia’ e non sgarravo di un grammo.
Con le farine senza glutine, farina che vai, dose che trovi…
Questa volta l’ho fatta con il mix pane Schar, e le dosi sono state le seguenti:
300 g di farina
3 tuorli + 1 uovo intero
100 g di zucchero
100 g di burro
1 cucchiaino di lievito
Considerando che ho in genere un po’ di difficoltà con la pasta frolla (odio e amore…la amo quando è cotta ma odio prepararla), metto la farina lo zucchero e il lievito in una ciotola e invece di impastare subito con le mani come facevo con la ricetta tradizionale, comincio mettendo le uova ma mescolo circolarmente il centro e incorporo a mano a mano la farina dai lati. Poi sciolgo il burro, lo aggiungo e continuo a mescolare. Quando comincia a diventare un po’ più solida, allora la lavoro con le mani.
Questa volta, con queste dosi, è venuta molto molto bene!!
Ho fatto dei minidolci:
- crostatine classiche con la marmellata
- occhi di bue (ma a forma di fiorellino)
- minibiscottini a forma di fiorellino)
- LA PIU’ buona: la torta di nonna papera, ovvero ripiena solo di mele e cannella, nient’altro, e ricoperta con  uno strato (bucherellato) di pasta frolla anche sopra.
Ho fatto dei minipacchettini con plastica trasparente per alimenti e li ho portati in dono la sera della Befana :D

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup