Il tempo passa (anche per Carrie)

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

                                                                                    foto vecchie amiche

foto vecchie amiche
Sex & the city (40 years from now)
Inserito originariamente da sciabby
Mah.
Che Sex & the City 2 fosse una c******a colossale, me l’avevano detto tutti. Probabilmente avevo procrastinato perchè pensavo che avrei dimenticato tutti i commenti negativi altrui e sarei stata assolutamente obiettiva.
Infatti non è una c*****a…..il film c’era…solo che bastavano i primi 10 minuti e gli ultimi 10 per raccontarcelo, e tutto quello che sta in mezzo sono….come dire….come quei fogli di plastica con i pallini che servono a riempire i pacchi troppo grandi per quello che ci sta dentro.
Ma questa non è una recensione (non mi permetterei mai)…è semplicemente una riflessione.
Sono della generazione che Sex & the City lo ha vissuto veramente, e non solo visto: ebbene si, la collezione in lingua originale ‘giace’ accanto a quella ancora più antica di ‘Friends’, conquistata dvd dopo dvd nelle mie trasferte lavorative londinesi dell’epoca d’oro.
Certo, avevo uno stipendio che valeva un paio di scarpe di Carrie Bradshow…..ma sotto questo punto di vista sono certa di far parte della maggioranza.
Il fatto è che, quando finisce una serie che dura tanti anni, è come quando finisci un libro. Hai la sensazione che non ci sarà più una ‘prima volta’, se e quando lo rileggerai saprai già cosa sta per succedere e niente sarà più lo stesso….nel frattempo ti sei affezionato ai personaggi e vorresti sapere cosa succede dopo.
E quindi, andare avanti è meglio che andare indietro.
Beh, per questo mi piacciono le serie…in fondo ho sempre pensato che sono i romanzi d’appendice del XXI secolo, e trovo la cosa piuttosto romantica.
Tornando a questa benedetta seconda parte di Sex & The City, ad un certo punto è successa una cosa: Carrie Bradshow mi ha deluso come se fosse stata una persona reale.
Cioè, mi ha proprio dato fastidio.
Oh, je volevo proprio menà!
Mi ha ricordato sensazioni che solo le più stronze tra le mie amiche (uso questa parola ma in realtà dovrei dire conoscenti) mi hanno saputo tirare fuori….
….e allora ho pensato che era finita un’amicizia.
Ma in realtà era solo finita l’immedesimazione.
Anni di singletudine, di delusioni, di speranze, di tanto divertimento….e Carrie era lo specchio (ripeto….solo emotivo: ci tengo a dire che non mi sono mai vestita da pazza).
E adesso, non la riconosco più.
Ma la cosa che mi sorprende di più è che questo mi rende felice: adesso, non me ne frega più niente di che fine farà!!!!! Un pensiero in meno. :D

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup