Il nostro menu delle feste – Parte 2: Pollo in Carpione

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

pollocarpioneTempo fa, quando ero ancora incinta della Celiachinaperamore e stavo tutto il giorno senza far niente (ah che tempi meravigliosi) facevo overdose di Benedetta Parodi, e il Ciriaco mi aveva persino regalato il suo libro per istigarmi alla cucina. Ogni tanto gli butta un occhio anche lui e in occasione del cenone di San Silvestro ci siamo messi insieme a cercare un piatto particolare e sostanzioso che potesse andar bene.

Il mio occhio di lince è caduto su questa ricetta che in realtà è un piatto da servire freddo. Non ce ne siamo pentiti!

Per 6 persone

Petti di pollo a straccetti ca 800 g

2 uova

pangrattato qb (io ho usato quello di Piaceri mediterranei)

olio

500 ml di vino bianco

500 ml di aceto di mele

salvia un bel po’

alloro un bel po’

pepe rosa

due cipolle viola

sale

E’ una ricetta semplicissima da fare. Ho passato gli straccetti nell’uovo e dopo nel pangrattato, e li ho fritti. Non si devono dorare, devono rimanere cotti al minimo sindacale!

Mentre gli straccetti si raffreddavano sulla carta assorbente, ho preparato un soffritto con la cipolla. La cipolla deve semplicemente ammorbidirsi e non colorarsi. Dopodichè ho aggiunto il vino, l’aceto, ho sfumato un attimo e poi ho aggiunto la salvia l’alloro e il pepe. Il tutto va cotto per un minutino e poi si spegne.

A questo punto ho creato gli scenografici barattoloni che tanto mi erano piaciuti quando ho rifatto il Tonno di Coniglio: uno strato di pollo, un po’ di sale, un po’ di salvia alloro e cipolla, e di nuovo si ricomincia. Poi si versa il carpione (la marinata) nel contenitore fino a coprire tutta la carne e si conserva in frigo per qualche giorno. Più passa (se ci riuscite……a resistere….) più è buono. Sia freddo, che tiepido, che caldo! Una vera scoperta….sarà tra i miei cavalli di battaglia!!

pollocarpione2

 

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup