Delle patate non si butta via niente: le non frittelle

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

frittelle di patate

E’ domenica mattina e io e la Celiachinaperamore abbiamo giocato a fare gli spaghetti di patate e cipolle (la ricetta arriverà non temete) con l’attrezzo. In effetti si è rivelato anche un giocattolo molto divertente, l’importante è stare attenti alle lame!

Quando l’attrezzo fa gli spaghetti però, lascia anche qualche residuo molto corto, a cui bisogna trovare sistemazione. Mica buttiamo niente, figuriamoci le patate.

In questo caso avevamo un piatto fondo di patate a julienne, saranno state più o meno una patata media

una patata a julienne

2 uova

1/2 cipolla a julienne

sale

pepe

Ho sbattuto le due uova e mescolato in una ciotola tutti gli ingredienti, volevo fare quelle frittelle di patate croccanti che mi piacciono tanto ma sono davvero una zappa a friggere e comunque preferisco evitare i fritti, quindi ho oliato ben bene la piastra del testo romagnolo e l’ho messa sul fuoco.

Con un cucchiaio ho versato la gisuta quantità per fare delle frittelline piatte e una volta dorate da un lato le ho girate pian piano con una spatola, come si fa con i pancakes.

Vanno servite calde ma anche fredde il giorno dopo (se ce la fate….) sono buonissime!

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup