Cristoforo Colombo e le tre ‘Caccavelle’….al radicchio cremoso e speck

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

Come sapete, in questi giorni si sta disputando la sfida ‘Un fusillo per capello‘ in collaborazione con la Fabbrica della Pasta Senza Glutine di Gragnano.

I partecipanti hanno ricevuto dei fusilloni per partecipare al contest, ma anche una confezione di Caccavelle. Io questo formato non l’avevo mai visto, e lo trovo bellissimo!

La battuta delle tre Caccavelle di Colombo mi risuona in testa da giorni….il fatto è che la confezione ne contiene 4, ma me ne sono arrivate tre….insomma, una è affondata nelle mani del corriere!!!

Si prestano a ricette tradizionali e non e io le ho fatte così:

1 confezione di crescenza (ca. 125 g)

1 cespo di radicchio trevigiano medio

cipolla

speck a listarelle (quello di Conad è GF) – ca. 50 g

sale

pepe

parmigiano q.b

olio EVO

Mentre sbollentavo le caccavelle (in realtà queste vanno proprio cotte, perchè ci vogliono 15 minuti) ho ammorbidito il radicchio in padella con olio e cipolla, l’ho salato e pepato e poi ho frullato il tutto.

Ho quindi aggiunto metà della crescenza, creando una cremina. Per ultimo ho aggiunto lo speck, crudo, tanto poi va tutto ripassato in forno.

Ho scolato le caccavelle ad una ad una con lo scolaspaghetti (avete presente il ‘lillo’, no?) perchè sono molto delicate e possono rompersi, e le ho adagiate nello stampo del plumcake per mantenere la forma.

Le ho quindi riempite in questo modo:

uno strato di crema al radicchio

una fetta di crescenza

uno strato abbondante di parmigiano

e le ho infornate per circa 20 minuti a 200 gradi.

Questo ripieno è semplice ma allo stesso tempo mooooolto gustoso e rende pienamente giustizia a questo meraviglioso formato!

 

5 Comments on Cristoforo Colombo e le tre ‘Caccavelle’….al radicchio cremoso e speck

  1. Alessandra P8
    11 febbraio 2014 at 16:54 (7 anni ago)

    Slurp! Mi sa che copierò questa tua bella ricetta per usare le mie caccavelle! Oppure per esagerare, potrei prendere questo spunto e fare quattro cremine diverse… Mmmm, mi ingegnerò e ti farò sapere!

    Rispondi
  2. MaVi
    15 febbraio 2014 at 10:49 (7 anni ago)

    A me è arrivata tutta la flotta, ma la quarta caccavella ha perso un pezzo di fiancata! Non vedo l’ora di provarle, ottima l’idea di cuocerle nello stampo da plumcake per mantenerle in forma. Ti confesso che avevo già in casa una confezione di caccavelle con glutine, da mesi appesa alla parete, ancora non mi decido quale condimento abbinare. Carina l’idea di fare creme diverse, come propone Alessandra, potrebbe risolvere il mio imbarazzo.

    ;)

    Rispondi
    • Sciabby
      17 febbraio 2014 at 13:51 (7 anni ago)

      fammi sapere come le farai…di te sono proprio curiosa!

      Rispondi
      • MaVi
        23 febbraio 2014 at 11:15 (7 anni ago)

        Te lo farò sapere senz’altro, appena mi viene l’ispirazione giusta!

        Rispondi
  3. Livia
    21 febbraio 2014 at 13:42 (7 anni ago)

    Ho fatto questa tua ricetta e devo dire che era buonissima!

    Rispondi

Ti va di lasciare un commento?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup