Come ti riciclo le pappe: ragù rustico di pollo e coniglio

Postato il
Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

Diciamocelo: in casa Ciriaco’s non ha mai girato tanto coniglio come da un mese a questa parte: ‘colpa’ delle pappe di Pulce, che spesso hanno proprio come base il ‘bianconiglio’….però 40 grammi a lei e col resto che ci faccio? Stessa cosa per il pollo: lei può mangiare solo il brodo….e l’animale che fine fa?

Insomma, il frigo è pieno di carne di tutti i tipi e questo è diventato uno dei nostri sughi preferiti….ha però bisogno di tempo, e in realtà è sicuramente un ‘piatto della festa’….

 

Per 4 persone

3 pezzi di coniglio (con osso)

3 pezzi di pollo (con osso e senza pelle)

cipolla q.b.

sedano q.b.

1 carota

olive (possibilmente quelle verdi condite)
400 g di polpa rustica di pomodoro

ca. 2 bicchieri di vino rosso

sale

Ho preparato un soffritto classico con cipolla e sedano, ho aggiunto le olive e una volta ammorbiditasi la cipolla ho aggiunto la carne. Ho lasciato rosolare da entrambe le parti e ho versato il primo bicchiere di vino. Ho quindi aggiunto la polpa di pomodoro e un po’ d’acqua per allungarla, ho coperto e ho lasciato cuocere a fuoco bassissimo per circa un’ora e mezza.

Nel frattempo ho dato la pappa a Maia e nell’esaltazione (l’ha proprio finita tutta) ho quasi bruciato tutto…..ma questa a casa mia è la norma!

Quando era già ben cotto ho tolto dal fuoco e ho tolto i pezzi dal sugo, separando (con facilità adesso….io ODIO disossare la carne cruda) la carne dalle ossa e riducendola in tanti pezzetti (da cui il ‘rusticismo’ della ricetta). Ho quindi versato di nuovo la carne nel sugo e ho aggiunto il secondo bicchiere di vino. Ho salato il tutto, e ho fatto cuocere per un’altra mezz’ora.

Un sugo del genere meritava una pasta della festa, e ne ho approfittato per provare le nuove penne Garofalo senza glutine che mi è arrivata in un bellissimo pacco natalizio:

L’accoppiata è risultata vincente!!!


4 thoughts on “Come ti riciclo le pappe: ragù rustico di pollo e coniglio

  1. Provate oggi a pranzo le penne Garofalo gluten free con un semplice sughetto al salmone, ottime :-), quindi visto il tuo suggerimento da provare con un ottimo ragù…per il coniglio passo, è tra le poche carni che non mangio (non la digerisco bene purtroppo), ma il piatto fumante in foto è una goduria!

  2. congratulazioni per la deliziosa casetta! è un amore! anche a me è piaciuta la pasta, anche se devo approfondire perchè la prima cottura l’ho sbagliata..ho dimenticato la pasta sul fuoco :-( buona domenica :-))

  3. Pingback: Come ti riciclo le pappe parte seconda: Tonno di Coniglio |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>