Archive of ‘Fuori dalla cucina’ category

Viaggiare è un po’ sognare: la vacanza perfetta, secondo Celiachinaperamore

Per quanto viaggiamo in tutto il mondoper trovare ciò che è bello,dobbiamo portarlo con noioppure non lo troveremo. (1)

Mettetevi comodi. Inizia un fotoracconto di vacanze! No, non la solita sfilza di diapositive post viaggio di nozze di una volta….stavolta si cambia punto di vista. Perchè noi da quattro anni guardiamo i viaggi e le vacanze ‘dal basso’: dal punto di vista di una quattrenne di un metro che si, prende poco spazio, ma in quanto ad esigenze di viaggio influisce non poco sulle scelte, sia di destinazione che di sistemazione.

Ve le ricordate le vacanze di quando eravate single? E dopo, quelle romantiche da coppietta? Un lontano ricordo. Adesso, noi si viaggia in tre. Tante cose sono cambiate, ma tante cose sono rimaste le stesse.

Sicuramente siamo stati noi ‘grandi’ ad imparare da lei, inizialmente per adattarci a questa piccola ‘globeTODDLER’ (uso sempre questo tag su Instagram) -come la chiamo io- ma è questo il vero segreto del viaggio (nonchè metafora della vita). guardare il mondo con la meraviglia di un bambino. Mi ha sorpreso sin dal suo primo viaggio (aveva un mese e mezzo) nella capacità di adattarsi subito ad una ‘casa nuova’ e – anzi, di sorridere guardandosi attorno e scoprendo nuove cose…e ha continuato sempre così, crescendo. E noi dietro a lei. Ogni meta va bene, ogni sistemazione è perfetta, se si gode insieme di tutte le piccole cose: fare colazione con calma, passeggiare per le strade nei posti nuovi, rilassarsi a guardare una cosa bella, crollare stremati a fine giornata e sognare il prossimo viaggio. 

Qual’è la ricetta per la vacanza perfetta?

Ve lo lascio raccontare dalla Celiachinaperamore, che, concepita in viaggio di nozze, ha preso il suo primo aereo a 3 mesi e non appena ha iniziato a camminare trascinava una valigia più grande di lei. Dicevamo: mettetevi comodi, inizia il viaggio.

AVERE LE IDEE CHIARE SU DOVE SI VUOLE ANDARE!

AVERE LE IDEE CHIARE SU DOVE SI VUOLE ANDARE!

SAMSUNG

SAPER SOGNARE COME SOLO UN VIAGGIATORE SA FARE

SAMSUNG

SCEGLIERE UNA VALIGIA CON LE ROTELLE. SOPRATTUTTO SE E’ PIU’ GRANDE DI TE.

SAPERSI FERMARE A GODERSI UN TRAMONTO

SAPERSI FERMARE A GODERSI UN TRAMONTO

9714081362_4e2fef97bd_o

…MA ANCHE NON AVER PAURA DI AVVENTURARSI IN CANYON SCOSCESI!

16766546108_d25ee8e78a_o

AVERE SEMPRE CON TE TUTTO QUELLO CHE TI SERVE PER I LUNGHI VIAGGI

20250040338_1b386e036c_o

VIAGGIARE LEGGERI, SEMPRE

ESSERE CAPACI DI DORMIRE OVUNQUE

ESSERE CAPACI DI DORMIRE OVUNQUE

AVERE SEMPRE CON SE' LA MACCHINA FOTOGRAFICA

AVERE SEMPRE CON SE’ LA MACCHINA FOTOGRAFICA

IMPARARE SEMPRE LA LINGUA DEGLI AUTOCTONI

IMPARARE SEMPRE LA LINGUA DEGLI AUTOCTONI

ALLACCIARSI SEMPRE LE CINTURE...

ALLACCIARSI SEMPRE LE CINTURE…

Parte del viaggio, forse quella altrettanto bella, è il ritorno a casa. Anche se noi ci sentiamo a casa anche quando siamo in giro per il mondo!

E’ anche per questo che anche la preparazione del viaggio diventa un divertimento: guardiamo tutti insieme le foto di alberghi e appartamenti nel dettaglio, e la scelta viene sempre fatta all’unanimità…anche se il voto della piccola GlobeToddler vale sempre doppio :)

E voi che ne pensate? Quali sono gli ingredienti della vacanza perfetta?

Con questo post partecipo al Concorso ‘Vinci Una Vacanza in Famiglia!’ di Homeaway! Se volete partecipare,  trovate qui il modulo per iscrivervi!

La stagione dei Picnic: Fiori, Farfalle o Frutta?

www.celiacaperamore.it

Ah, ecco uno dei miei post ‘Fuori dalla Cucina’…..che ogni tanto usciamo anche noi, eh…..ed è proprio ora di uscire! Finalmente dico io. Finalmente la primavera, che per me rappresenta solo l’inizio del conto alla rovescia per le vacanze estive (non scherzo, ho appena fatto i biglietti!), è arrivata. La primavera è per me anche sinonimo di picnic praticamente ovunque ci sia un quadrato di prato…..ma è anche la stagione in cui Prènatal (per cui – vi ricordo – curo la rubrica Merende a Colori) organizza sempre un piccolo evento di mamme blogger per presentare la nuova collezione!!! Eccomi quindi sempre entusiasta a scoprire tutte le novità in uno dei loro Megastore….l’occhio mi è caduto subito (della serie pensiamo prima ai bambini…) su una maglietta della collezione mamma che non ho potuto lasciare sulla gruccia:

Prénatal 2016_23

Potevo lasciarmi scappare la maglietta da SuperMom? No…infatti ad un certo punto proprio come Supermom mi sono infilata in una cabina e…..lo vedrete alla fine del post. La collezione primavera estate era succosissima di tante piccole fantasie dai 0 mesi in su ma io mi sono innamorata di tre temi in particolare: i fiori, le farfalle, e la frutta!!! Davvero non sapevo scegliere quindi vi faccio vedere tre ‘ricette’ di outfit da picnic e feste al parco il cui comun denominatore è il jeans! Come accessori ho trovato da Prènatal anche i favolosi occhiali con farfalline e fiori pendant e la sciarpetta gialla e azzurra che può andare tra i capelli o al collo se tira la brezzolina primaverile :) into the wild Pink Blooming: Cliccate qui per la tshirt e qui per gli short con le farfalle! …cercate gli occhiali in negozio! into the wild (1) Fruit Safari Trovate qui la tshirt …e gli short safari print in negozio! into the wildRock Princess Trovate qui la stupenda gonna in tulle con le farfalle!! Cercate il giubbino con i dettagli in negozio :) Diciamo che la Celiachinaperamore ha gradito tutto quello che ho scelto ma…..quanto durerà ancora questa condiscendenza nel vestiario???? Il divertimento ovviamente non poteva finire lì….dopo la ‘fatica’…..eccoci tutte quante a travestirci per il Photobox!! Potevo non indossare la mia maglietta da Supermom e proporre due outfit anche io??? Quale preferite, la pazza glamour o la pazza rock??? Arrivederci alla prossima collezione :D :D

 

Altro che MAC: HAM Holyburger si sglutina!

HAM

HAM

Metti una domenica isterica, in cui non hai messo il naso fuori casa (ad eccezione di un’ora e mezza al parco a guardare tua figlia rotolarsi nell’erba e ad inseguirla per chilometri per tenerla d’occhio) nonostante la bellissima giornata.

Metti che si sono fatte le 20, hai fame e non hai voglia di stare a casa. Metti un marito altrettanto affamato e una bambina che deve andare a dormire presto. Che fai vai al McDonald’s sotto casa? Noooooooo!

Siamo andati a provare HAM – Holyburger, che ha da poco creato un Holyburger senza gutine. In questo caso siamo andati a Via Brescia nonostante Via Chiana fosse più vicina (questi ultimi, chiamati per assicurarci che ci fosse il pane gf, non ce l’avevano per un problema di consegne)

Il locale, in legno (ex birreria Peroni!) è molto carino e caldo, un’atmosfera da pub dal gusto high tech: appena arrivate infatti vi consegnano un ipad da cui farete tutto: scegliere (tra hamburger, insalate, piatti sfiziosi ma quasi tutti fritti!), ordinare, chiedere il conto…..e fare gli asociali navigando a tavola, o intrattenere i vostri bambini tecnologici (non per vantarmi ma al contrario dei bambini del tavolo vicino, mia figlia giocava con i pupazzetti e cercava di rimorchiarsi i bambini di cui sopra!)

I panini sono buonissimi, la carne ottima, il servizio veloce. Un panino va in media sui 9/10 €….ma senza glutine ce ne sta uno solo. Viene servito con una mezza pannocchia (corn on the cob) e un’insalatina coleslaw.

Hanno anche la birra e il tiramisù (quest’ultimo non l’abbiamo provato), e dalla prossima settimana fanno anche una promo a 10€ panino + birra. Fortunati come sempre noi, vah!!!!

20160403_214839 (1)

 

Ve lo consiglio per una serata in compagnia caciarona, e con i bimbi!!!

 

l’Abruzzo come non te lo immagini – Sextantio

ABRUZZO Avete mai fatto un viaggio nel tempo? Io si. Da tanti anni, praticamente da quando ha aperto, desideravo andare a vedere Sextantio, un piccolo hotel diffuso nel paesino arroccato di Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila. Finalmente sono riuscita a fare una bella fuga in un brevissimo fine settimana e il posto è stato assolutamente all’altezza delle aspettative. Santo Stefano è molto piccolo e lontano da tutto, dove respiri il silenzio e ti riempi gli occhi di un paesaggio spoglio ma che ti permette di guardare lontano. Il giorno del nostro arrivo siamo stati accolti da una bellissima nube lenticolare che ci ha accompagnato tutto il giorno nei nostri giri….ed è stato solo l’inizio! L’Albergo Diffuso è davvero un tuffo nel passato. Tutto tranne pochissimi dettagli (come per esempio i sanitari per forza di cosa) è stato disegnato rispettando materiali e idee del secolo scorso: si entra in casette di pietra fuori, con tanto legno dentro, con letti e mobili ‘all’antica’ e con un po’ meno comodità di un normale hotel. Materiali di recupero e candele praticamente ovunque rendono l’atmosfera molto romantica. SEXTANTIO Una prima passeggiata nel piccolissimo paesino (che si gira in 15 minuti) e vi sarete già liberati di tutte le ansie accumulate nella vostra stressante vita di tutti i giorni. Qualche chilometro più in là, e vi ritroverete addirittura nel set di un famoso film degli anni ’80: Rocca Calascio. Una salitina a piedi attraverso un paesino ormai abbandonato e una volta in cima non saprete dove guardare: da  una parte la stupenda rocca, dall’altra l’occhio si perderà sulle montagne innevate e dall’altro lato sul paesaggio brullo collinare. Colonna sonora: il silenzio. ROCCA CALASCIO Un giro veloce nel paesino di Castel del Monte (anche quello piuttosto ‘fantasma’ ma che ha il suo perchè) e via in albergo a gustarci prima una tisana nella Tisaneria dell’hotel (dove vendono anche prodotti del luogo)e  una delle migliori cene degli ultimi viaggi! La Locanda Sotto gli Archi è stata infatti la ciliegina sulla torta: la location è splendida, e il menu è ‘povero’ (la cosa è voluta, e richiama lo stile del paese e dell’hotel) ma davvero gustoso. Indimenticabile la pasta con noci patate e pecorino: 3 ingredienti in croce e una pasta strepitosa!!! Non è solo l’atmosfera che mi ha colpito ma anche il fatto che siano stati in grado di far fare al Ciriaco una cena completa dall’antipasto al secondo (il dolce non ci entrava proprio!) senza problemi (ovviamente avvisando con anticipo: non è certo un posto dove se ti manca il pane per un cliente vai al supermercato a comprarlo!). Anche lui ha mangiato la mia stessa pasta ed entrambi siamo usciti soddisfattissimi della cena, e delle piacevoli ore passate a lume di candela sotto gli archi di pietra. La Locanda è anche la sala colazioni del Sextantio, dove il mattino dopo potete assaporare una colazione ‘antica’ (scordatevi il cappuccino, qua ci sta la brocca del latte!), un ottima fetta di prosciutto tagliata a mano e succhi e marmellate artigianali. Poche cose ma buonissime e all’altezza del luogo. Anche qui il Ciriaco oltre a sfondarsi di ricotta di pecora ha avuto i suoi prodotti senza glutine.

LOCANDASOTTOGLIARCHI

 

Una notte basta per riprendervi dalla quotidianità, ma vi assicuro che lo lascerete questo posto con una vena di nostalgia. Note: A pranzo del primo giorno abbiamo mangiato un’ottimo tagliere di prodotti tipici (molto ben aiutati da un ragazzo che ci serviva al tavolo) e una buona zuppa di lenticchie di Santo Stefano nella Bettola di Geppetto gestita da un tipico signore abbruzzese (il pane gf ce l’eravamo portato dietro). Fatevi un giro nei negozietti e comprate il marcetto (formaggio tipico) e la Genzianella….se avete ancora spazio!!! Altre foto di questo weekend potete trovarle qui

Le tue esigenze, il nostro impegno: la nuova iniziativa di Conad

glutenfree Avere la fortuna di avere una Conad sotto casa non è da tutti: io sono fortunata :) Un paio di anni fa ebbi il privilegio di provare la linea Alimentum Conad Senza Glutine non appena uscito, e sono felice di comunicare che dopo due anni, Conad ha addirittura creato una sezione online di riferimento per poter dare le nostre opinioni da utenti! Si chiama ‘Le tue esigenze, il nostro impegno‘. Da questa sezione (dove troverete anche un sondaggio, una sezione dove potete valutare i prodotti e alcune testimonianze – tra cui la mia che trovate qui  :D). home_AC I prodotti Conad senza glutine stanno diventando ormai tanti e ad un ottimo prezzo: io personalmente ho sempre la farina in dispensa, e se mi manca qualcosa in un salto vado giù e sono sempre sicura di trovare quello che mi serve senza spendere un capitale!

Credo che sia un’ottima iniziativa, e che dovremmo ‘usarla’ come strumento per dare le nostre opinioni e far si che possano migliorare i loro prodotti! Io ho detto la mia, dite la vostra sul sondaggio :)

1 2 3 4 5 24

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup