Pizzetta fuori porta: Pizza Pazza

Postato il

 

pizza

Sono in genere molto abitudinaria sui locali a Roma. Principalmente, è ovvio, perchè i locali senza glutine sono sempre quelli più o meno….e poi perchè quando trovi un posto che ti piace e dove ti senti tranquillo sul GF ed in più si mangia bene..perchè spostarsi? Ieri però, non eravamo solo noi a cena fuori ma dovevamo andare a cena con i miei suoceri che vivono un po’ fuori, quindi, usando l’app di Glutenfreeroads ho scoperto un nuovo posticino! Si chiama Pizza Pazza ed è un locale che, sin dall’apertura, fa anche cucina senza glutine perchè un familiare è celiaco. Ormai per esperienza, quando è così mi sento molto più tranquilla….perchè la decisione è dettata più da un’esigenza che da una motivazione familiare…quindi questa cosa mi è piaciuta! Il ristorante è un locale molto informale e carino, con spazi sia all’aperto che al chiuso e ha un menu abbastanza vario per i celiaci, che include anche piatti sfiziosi! menu Gli antipasti sono vari e i miei celiaci hanno preso degli ottimi supplì ed olive all’ascolana. La pizza è molto buona: il Ciriaco ha provato la Sfiziosa con speck provola e gorgonzola (si….una pizzetta estiva eh!?) e devo dire che era buonissima e gliene ho rubato anche un pezzo :D. Mia suocera (anche lei celiaca) ha preso un’ortolana. Entrambe le pizze erano molto condite, cosa che adoro!


Il personale è molto alla mano ed amichevole, molti ragazzi giovani e garbati a servire ai tavoli, ed un simpatico pizzaiolo che credo fosse il proprietario che ogni tanto viene fuori a salutare! Nel complesso, è un posto ideale per una pizzetta tra amici o in famiglia. Da non sottovalutare, un angolino con i giochi  per bambini sia all’interno che nello spazio esterno (dove l’attrazione massima per mia figlia – e anche mia- è stato il mini dondolo!!!) angolino Visto che ho usato l’app di Glutenfreeroads per scegliere il posto, userò anche i metri di valutazione, da 1 a 5 dove 5 è il massimo: Il ristornate serve piatti senza glutine? Quanta varietà c’è nei piatti offerti?  4 Quale valutazione daresti al piatto in termini di bontà/gusto? 5 Quale valutazione daresti al servizio? 4 Quale valutazione daresti alla location? 4 Quale sistema è utilizzato dal ristorante per cancellare il rischio di contaminazione durante la preparazione dei piatti?   Forni separati per le pizze (per il resto c’era molta gente e non sono riuscita a sapere di più)! , e comunque personale informatissimo su tutto! Quale valutazione complessiva daresti al ristorante? 4


Giochiamo alla cucina: Polpettine fredde di salmone

Postato il

polpettine

Come tutti i bambini, la Pulce adora le polpette. Adora mangiarle di qualsiasi cosa: che siano di carne, di broccoli (i miei ormai ‘famosi’ gnocchi), di spinaci , di tofu…..per lei è uguale….azzanna e ne fa fuori almeno 4.

Ultimamente ho ricominciato a scrivere per il blog di Prenatal (ancora work in progress) e mi serviva una ricettina estiva e veloce….ma stavolta ho voluto convolgere anche la piccola chef, quindi l’elaborazione doveva essere semplice:

3 patate medie

1 fetta grande di salmone spellato (ci si mangia in 3)

Un cucchiaio di parmigiano

Sale q.b.

Sesamo

Quello che ha fatto mamma è stato cuocere il salmone alla griglia, bollire le patate e schiacciare tutto in un purè con la forchetta. Lei ha aggiunto il parmigiano e il sale :D. Abbiamo lasciato raffreddare l’impasto e poi ci siamo messe a fare le palline…più o meno regolari. Le ho spiegato che doveva fare come con il pongo e ha capito subito come doveva fare….ma la cosa più divertente è stata ricoprire le palline di sesamo! Ehm…divertente per lei perchè ovviamente il sesamo me lo sono ritrovato ovunque anche dopo giorni…

polpette

Le polpette dovevano riposare in frigo per qualche ora ma è stato veramente difficilissimo convincerla perchè andava in giro con il piatto dicendo ‘devo cucinalle!!!’ e voleva metterle nel forno…..

…faglielo capire che sono polpettine facili e senza cottura?

Anche fare la foto è stato argomento piuttosto complesso ma per questo vi rimando al prossimo post su Prenatal (in uscita a breve….stay tuned!)


Fa caldo ma la vogliamo! La pizza ripiena dei bimbi

Postato il

pizzaestiva

E’ ovvio che questa non vuol’essere una ricetta, ma semplicemente un’idea che va bene, per esempio, in questi giorni caldi che passiamo al mare se siamo fortunati (e noi ultimamente non lo siamo), in piscina se ci dice bene (gran parte dei casi), o al parchetto sotto casa se a mamma non va di fare una benemerita mazza (spesso). Va bene per un picnic anche se breve, insomma! E alla pulce è piaciuta tantissimo, così come anche al papà Ciriaco.

L’impasto della pizza è ormai il solito per comodità e ve lo riporto qui (avevo solo la Glutafin). E’ stato a lievitare 24 ore e mantenuto molto molto morbido e poi messo sulla teglia con il cucchiaio…a me piace così:

500 g di farina Glutafin (attenzione, se cambiate mix cambiano le dosi…le farine senza glutine sono tutte diverse!)

20 g di olio

400 g di acqua

200 g di lievito madre (detto Highlander, figlio di quello di Vale)

ripieno

3 zucchine grandi precedentemente ripassate in padella

1 mozzarella

stracchino 250 g

pomodorini 200  g

cipolla 1

olio

 

Per il ripieno, ho messo alla base le zucchine ben ammorbidite con cipolle e sale in padella, poi lo stracchino uno strato di mozzarella, poi i pomodorini. Sopra ho chiuso con altro impasto sempre con il cucchiaio.

Ho cotto con la superfunzione pizza del mio forno nuovo e in 10 minuti è uscita una pizza meravigliosa buonissima sia calda che fredda!


Cucina ‘(Con)Fusion’: gnocchi verdi al gratin di pesto e pomodorini secchi

Postato il

gnocchi ricotta

 

Io l’ho sempre detto che non sono una che programma. Quando la mattina qualcuno mi chiede cosa voglio mangiare a pranzo (mamma, coda di paglia?) io entro in crisi. Deciso cosa cucinare il momento prima di farlo, con quello che ho in frigo. La cosa mi rende una madre incosciente di una povera duenne che spesso si trova servita una cena improvvisata :D…meno male che è un black&decker peggio di sua madre e suo padre messi insieme e mangia tutti!

Questa ricetta è un esempio. Nasce in un giorno in cui per prima cosa stavo pensando a far mangiare mia figlia, per cui ho creato gli gnocchi, di base piuttosto semplici. Poi li ho conditi con olio e parmigiano e mi sono detta che erano buonissimi…quindi ho deciso di gratinarli. Mentre mi preparavo per gratinarli, ho avuto il sentore che se avessi aggiunto altri due o tre ingredienti….beh, non solo sarebbero stati buonissimi ma anche un po’ più estivi! Tipo che fuori oggi c’erano 35 gradi!!???

Questo è il risultato:

Gnocchi per 2 e ½ J

350 g di spinaci cotti

250 g di ricotta

70 g di parmigiano

Un uovo

Sale

Pepe

70 g di Fecola di patate (io uso quella S.Martino)

Condimento

Pesto fresco q.b. (io ho usato quello della Conad)

Pomodorini secchi (nel mio caso erano datterini)

Parmigiano per condire

Ho tagliato gli spinaci cotti grossolanamente, e li ho mischiati con la ricotta. Ho salato, pepato e aggiunto un uovo. Ho asciugato l’impasto con la fecola e il parmigiano, e quando era abbastanza manipolabile, ne ho fatto delle palline che ho ripassato nella fecola di patate e ho messo in un piatto sopra la carta da forno. Attenzione, non è la consistenza degli gnocchi di patate…rimangono molto morbidi ma non vi preoccupate, con la bollitura diventano della consistenza perfetta!

Ho quindi bollito gli gnocchi in acqua salata, tirandoli fuori, come da tradizione, una volta venuti a galla. Li ho conditi con poco, pochissimo pesto e ricoperti di parmigiano. Li ho quindi gratinati leggermente nel microonde (un quarto d’ora finchè il formaggio non ha creato una leggera crosticina) e li ho serviti tiepidi, ricoperti di pomodorini secchi.

Signori miei, sono semplici semplici, li potete fare con quei due o tre ingredienti in croce che avete in casa (certo…i pomodori datterini seccati da mamma Rosalba no ma accontentatevi!)…e sono davvero gustosi!


Manie fuori dalla cucina: i Washi Cakes!

Postato il

DSC_0095Se mi avete letto sotto Natale vi ricorderete che ero entrata in fissa con il Washi Tape…i miei amici hanno ricevuto (e devo dire che in pochi hanno apprezzato l’impegno!!) confezioni e biglietti decorati dalla sottoscritta e continuo ad usarlo ogni tanto, adesso anche insieme alla Pulcetta che ogni tanto mi fa: ‘appiccichiamo’? Si siede insieme a me e, ovviamente, fa casino appiccicando il Washi in ogni dove.

Per i suoi due anni ci hanno regalato i Lego Duplo per fare le torte e quando Annabella di My Washi Tape ha indetto questo contest…

bannershop-contest-2

…ho pensato che la combinazione fosse ideale…in fondo questo blog è prima di tutto un blog di cucina no?

Già da tempo io conservo i Washi nelle confezioni originali della Torta Sacher (uno in particolare sembra fatto apposta)

DSC_0099

quindi mi è venuta l’idea di fare dei piccoli cupcakes con i Washi e il Lego…insomma dei Washi Cakes, per fare un gioco di parole!. Non è neanche troppo fuori tema….voglio dire: senza glutine sono!!!