Testiamo una nuova pasta: spaghetti con cozze e crumble di acciughe su crema di ceci

nuovi spaghetti schar
Adoro i pacchi sorpresa, soprattutto se fuori stagione!!
Quando poi nel pacco c’è una nuova ricetta di pasta, siamo sempre ansiosi di vederne il risultato…
Abbiamo quindi provato la nuova pasta al miglio della Schar, e devo dire che mi ha molto sorpreso: la tenuta di cottura degli spaghetti è stata ottima e anche dopo che si è raffreddata un poco, era ancora ottima.
Ripassarla in padella – la prova del 9 – non solo è stato semplice, ma non se n’è rotto neanche uno.

La ricetta può essere un po’ lunghetta se dovete fare apposta la crema di ceci ma se quando preparate i vostri legumi ne mettete un po’ da parte, questa ricetta è velocissima e, vi assicuro, vi farà leccare i baffi!

LA CREMA DI CECI 

Ceci secchi

Acqua

Sale

Pepe

Paprika dolce

Ho bollito i ceci (dopo averli tenuti in ammollo 24 ore) per un’ora (in realtà dovevo preparare l’hummus, quindi non ci ho messo aromi) e, una volta cotti, ne ho frullati un po’ con la loro acqua di cottura e ho  condito la crema con sale, pepe nero e paprika dolce.

CRUMBLE DI ACCIUGHE

Olio evo

Pasta d’acciughe

Una fetta di pane senza glutine sbriciolato a mano (io ho usato una fetta di questo)

Ho sciolto due cucchiaini di pasta d’acciughe in 5 cucchiai di olio EVO. Una volta sciolta la pasta, ho sbriciolato una fetta di pane e ho fatto assorbire al pane l’olio insaporito. Ho aspettato che il pane, sul fuoco basso, diventasse croccante, e ho lasciato raffreddare.

LE COZZE

Cozze sgusciate

olio

aglio

Ho scaldato un po’ di olio in padella con uno spicchio d’aglio, semplicemente, e ci ho ripassato le cozze. Ho sfumato con un po’ di vino bianco finchè non è evaporato e ho spento il fuoco.

LA PASTA!

Una volta cotta la pasta, l’ho ripassata in padella con le cozze. Questo lo sapete fare tutti :)

Sui piatti ho posizionato circa 4 cucchiai di crema di ceci, ho adagiato sopra la pasta con le cozze, e ho spolverato con il croccante e buonissimo crumble.

Come tutte le mie ricette dell’ultimo secondo (perchè di questo si trattava), è stata oltre ogni mia aspettativa!! Amo le cozze, che vengono stemperate dalla crema di ceci, ma il top è il crumble croccante in mezzo agli spaghetti, che dà un tocco particolarmente saporito!

Provatela, e fatemi sapere!

Focaccia alla cipolla con grano saraceno

focacciacipolla

Che io ami la farina di grano saraceno integrale non è un segreto, la aggiungo praticamente ovunque. Nel mio impasto preferito della pizza, un quinto è sempre farina di grano saraceno.

Ultimamente però, con la macchina del pane è tutto più semplice e ho iniziato a testare degli impasti con altri ingredienti dentro (come questa ricetta) : non solo farine ma roba che insaporisce tipo spezie o aromi. Questa versione con cipolla e salvia è buonissima!

200 g di Mix Nutrifree per pane

200 g di Mix Revolution per pane

100 g di Farina di Grano Saraceno integrale Nutrifree

335 g di acqua tiepida

3 cucchiai di olio

5 g di sale

1 bustina di lievito secco

1 cipolla

salvia q.b.

Ho impastato la focaccia con il programma impasto pizza della macchina del pane (questa ; mentre qui trovate la versione più vecchia e più economica), aggiungendo agli ingredienti la salvia cipolla tritata che avevo precedentemente ammorbidito in olio caldo. Ovviamente è un impasto che a mano viene benissimo. Ha lievitato in circa 45 minuti e l’ho cotta in forno con la funzione pizza in 10 minuti netti.

Questo impasto è buonissimo, e lo uso ormai spesso anche come base per la normale pizza…la cipolla nell’impasto però gli dà un sapore incredibile e vi assicuro che va via come il pane! L’ho portato ad un compleanno e l’hanno fatto fuori tutti, celiaci e non!

 

Pane bianco con Speck e Salvia

Pane speck e salvia con Panasonic ZX2522

Pane speck e salvia con Panasonic ZX2522

E’ vero, la macchina del pane semplifica estremamente la mia vita. Non c’è niente di più facile: metti tutti gli ingredienti dentro e premi un tasto…1 ora e 50 minuti e sforni un pane fragrante e profumato.

Aiuta anche il buonumore: non c’è niente che più del profumo di pane per casa mi faccia sentire felice. Insieme a quello della pizza ovviamente :D

La verità è che forse è troppo facile, quindi adesso è un continuo di idee che si affollano nella testa per fare dei pani saporiti e morbidi, che vadano ben oltre la solita fetta da mettere a tavola ma che possano essere mangiati anche da soli, come aperitivo o per merenda!

Per gli invitati a pranzo di Socera (che chi mi conosce sa,  è celiaca anche lei), la mamma di Ciriaco, ho quindi preparato questo:

-500 g di Mix per Pane (ho usato Nutrifree)

-430 ml di acqua

-4 fette di speck spesse tagliate a cubetti (accuratamente da Socero)

-salvia quanta ne volete, ma a pezzi piccoli (io ho usata quella leggermente essiccata – vedi alla voce scordata da mia madre negli scaffali, quindi essiccata per disperazione)

1 cucchiaio di paprika dolce

un cucchiaino di sale

una bustina di liivito secco

Versato tutto nel cestello della macchina, programma 19 Dark (perchè potete scegliere se preferite la crosta chiara o scura), ed è venuto fuori un pane pazzesco: morbido, profumato, molto ‘biosciato’….dalla crosta croccante ma dall’interno soffice soffice.

Fortuna che lo dovevo dare a Socera, perchè me lo sarei finito a mani basse senza neanche aspettare il ritorno del Ciriaco!

La macchina che ho io, con 37 programmi di cui 3 specifici per pane, pasta e torte senza glutine (quindi senza ‘riposo’ e con tempi diversi e più adatti alla resa dei mix senza glutine), è questa della Panasonic (mentre qui trovate la versione più vecchia e più economica).

Panificate, gente, panificate!

 

 

 

Merende golose: Ciambellone al Fruttolo!

ciambellone-fruttolo

Io odio lo yogurt. Freddo e acido, non mi vedrete mai mangiarne uno. Però devo dire che in cucina fa la sua porca figura, soprattutto nei dolci.

L’alta sera mia figlia insisteva sul fare una ‘torta del rientro’ (dopo settimane allo stato brado a casa della nonna in Sicilia è tornata alla base) e ho improvvisato questa ricetta per lei.

225 g di mix it di Schar

130 g di fruttosio

60 g di fecola di patate

160 ml the deteinato non zuccherato

120 ml di olio di riso

1 bustina di lievito per dolci

3 confezioni di Fruttolo vaniglia e fragola

Ho mixato tutti gli ingredienti nel Bimby (tranne un Fruttolo, che serve per il ripieno)  per un paio di minuti a velocità 3, e ho versato nella teglia. Ho quindi versato l’ultimo vasetto di Fruttolo al centro dell’impasto e ho mescolato piano piano con un cucchiaino in piccoli cerchi, senza amalgamarlo troppo con l’impasto.

Ho cotto per circa 20 minuti in forno caldo a 180° e questo è il risultato: una torta morbidissima al sapore di fragola con un ripieno che si intravede anche nella foto! Ottima per i bambini ma anche per gli adulti che hanno bisogno di una coccola in vista dell’autunno :)

 

Il lievito madre senza glutine con la macchina del pane

lievito-madre-senza-glutine

Ho sempre fatto il lievito madre senza glutine in un certo modo* (ovvero, senza macchina del pane, coperto solo con un canovaccio) . Quando ho letto che esisteva un programma per il lievito madre per la macchina del pane Panasonic l’ho voluto provare, con molta curiosità. In effetti il risultato è stato sorprendente! Ve lo racconto con questi video:

Gli ingredienti che vedete miscelare sono i seguenti:

100 g di farina di riso finissima

mezzo cucchiaio di olio

mezzo cucchiaio di miele

90 g di acqua (finchè l’impasto non diventa denso tipo budino)

E’ la cosa più semplice di questo mondo! Si mixa tutto nel bicchiere apposito (lo vendono con la macchina) e si mette nel cestello della Panasonic con il programma 30 (24 ore).

Dopo 24 ore, si presenta così, bello tutto pieno di bolle e vivo e pimpante:

Lo proverò appena possibile con uno dei programmi a lunga lievitazione e vi saprò dire, ma avendo ‘coltivato’ lieviti madre per un bel po’, già dalla faccia si vede che è ‘uno tosto’!

Potete usarlo subito, oppure rinfrescarlo alla fine delle 24 ore per rafforzarlo. Io l’ho rinfrescato e spostato in un contenitore di vetro coperto da un canovaccio, ho riavviato il programma e l’ho lasciato altre 24 ore dopodichè lo conserverò in frigo. Questa mattina si presentava così, raddoppiato e pieno di bolle, ovvero VIVO:

lievito madre con Panasonic ZX2522

Ricordatevi che va rinfrescato settimanalmente con lo stesso peso di farina pari al peso totale del lievito + acqua quanto basta per raggiungere la consistenza di partenza.

Provateci anche voi e condividete il risultato!

 

 

 

*secondo la ricetta di Uncuoredifarinasenzaglutine!

Post sponsorizzato

1 2 3 72

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
WordPress Backup